UE, al via piano per le etichette anti-cancro su cibo e bevande

Allarme rosso per il settore food italiano, l’Unione europea sta preparando etichette nutrizionali obbligatorie da porre sul retro dei prodotti

Piano per le etichette anti-cancro cibo e bevande
Cibo spazzatura (GettyImages)

In queste settimane ci sono grandi cambiamenti sul fronte tutela del settore food e wine, tanto che sono in fase di bozza delle etichette anti-cancro da applicare su cibi e bevande, ma non solo. La Commissione Europea ha disposto infatti un piano di etichettatura nutrizionale obbligatoria per tutti i Paesi membri per indicare quali siano le bevande alcoliche e i cibi cancerogeni dannosi per la salute umana.

Secondo quanto trapelato la nuova iniziativa partirà solo a fine 2022 inizio 2023, i fondi stanziati per tale progetto sono pari a 4 miliardi di euro e andranno a colmare il piano sanitario sviluppato in quattro ambiti per migliorare la vita dei consumatori finali. Gli altri tre ambiti di azione sono lo screening precoce, il miglioramento dell’accesso a diagnosi e trattamenti innovativi dei pazienti e di chi è guarito.

Proprio per combattere alcune delle più comuni malattie al fegato, tumori o legate all’eccessiva assunzione di zuccheri o additivi, le etichette conterranno informazioni simili a quelle che troviamo oggi sui pacchetti di sigarette, un modo alternativo per fare prevenzione.

LEGGI ANCHE -> Cellulite: quali cibi scegliere per un effetto detox ed anticellulite

L’Europa non etichetterà il vino, il motivo della decisione

Piano per le etichette anti-cancro cibo e bevande
Etichettatura food (GettyImages)

LEGGI ANCHE —> Scrub corpo fai da te anticellulite: come combattere il nemico comune!

L’Ue non ha intenzione di proibire il vino, né di etichettarlo come una sostanza tossica, perché fa parte dello stile di vita europeo”, ha detto ieri il vicepresidente della Commissione Ue Margaritis Schinas presentando quello che è definito il nuovo “Piano europeo di lotta contro il cancro”.

Ma Stella Kyriakides, commissaria alla Salute, ha aggiunto che la Commissione presenterà “una proposta di etichettatura obbligatoria per l’elenco degli ingredienti e dichiarazione nutrizionale sull’etichetta delle bevande alcoliche nel 2022 e una sulle avvertenze sulla salute nel 2023”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da EU funded research results (@cordis_eu)

Si tratterà sempre di indicazioni che saranno costruite sulle “esperienze già compiute dai produttori per dare ai consumatori più strumenti per scegliere con più consapevolezza”. L’obiettivo del piano è “ridurre il consumo di alcol nocivo” perché “il danno correlato all’alcol è una delle principali preoccupazioni per la salute pubblica nell’Ue”.