A distanza di otto anni dalla sua scomparsa Cristina Plevani spiega il silenzio e la verità del suo affetto nei confronti di Pietro Taricone.

Pietro Taricone Cristina plevani
Pietro Taricone (Instagram @leggo.it)

A distanza di anni dalla scomparsa di Pietro Tarricone, e ad un giorno esatto dalla ricorrenza del suo compleanno, la personal trainer Cristina Plevani decide di intervenire pubblicamente a proposito del suo rapporto con Pietro, spiegando le ragioni del suo silenzio protratto per anni. L’ex vincitrice della prima edizione del Grande Fratello, ricorda l’avventura che ha permesso ai due di conoscersi, innamorarsi ed infine restare amici, segnando positivamente al contempo gli sviluppi della loro carriera. Finché le strade dei due sembrano dividersi quanto Pietro incontrò Kasia Smutniak durante le riprese di un film, per poi proseguire felicemente con lei otto anni di relazione.

Leggi anche —>>> Pietro Taricone moriva dieci anni fa: il ricordo di Kasia Smutniak

Cristina Plevani su Taricone: tra passato e presente

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da OA Plus (@oaplus.it)

Potrebbe interessarti anche —>>> Kasia Smutniak, l’omaggio a Taricone e il racconto da pelle d’oca: “vorrei morire…”

Cristina ripercorrendo le tappe della sua esistenza legate anche a quella di Pietro ha infine risposto ad alcune curiosità dei suoi fan, parlando innanzitutto di rispetto. Se non si è espressa sul dolore causato dalla prematura morte dell’attore, oppure se ha deciso di mantenere più volte il silenzio sull’affetto che ha sempre nutrito nei suoi confronti, è stato soltanto per una questione di rispetto.

Questa sono state le sue parole condivise su Twitter: “Qualcuno mi chiede perché non ne parlo mai”, ha esordito Cristina, “non lo ricordo sui social in memoria. Perché è il mio modo per portargli rispetto e perché credo che c’è qualcuno a casa a cui non importa nulla di vederlo insieme a me”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiscali (@tiscali.it)

Per concludere il suo pensiero ancor più nettamente: “Io non ero la sua ragazza. Non devo andare in tv a parlare di lui, non tocca a me ma a chi realmente lo conosceva“. Effettivamente la scelta di Cristina è dettata dalla stima che nutriva per l’amatissimo personaggio, al quale è stato dedicato in sua memoria e dalla stessa Kasia il progetto di una ONLUS in Nepal.