Albano e la polemica con Amadeus: “Sanremo? Si dovrebbe rimandare”

Albano parla della prossima edizione di Sanremo e lancia una provocazione ad Amadeus: “Il Festival? Si dovrebbe rimandare”. Si riaccende la polemica sulla kermesse musicale

Albano a Sanremo - Getty Images
Albano a Sanremo – Getty Images

Il festival più famoso d’Italia è pronto a partire. In ritardo rispetto alle scorse edizioni, viste le difficoltà organizzative. Ma quando anche il Comitato tecnico scientifico aveva dato il via libera alla Rai, ecco che si riaccende la polemica. Ad alimentarla è Albano, uno dei veterani di Sanremo, che può vantare ben 15 partecipazioni al suo attivo. Il cantante pugliese in un’intervista al magazine DiPiù lancia qualche frecciatina in direzione di Amadeus, conduttore e direttore artistico della kermesse.

Albano aveva sottoposto una canzone per concorrere in quest’edizione, ma il suo brano è stato scartato, perché secondo il conduttore: “non sarebbe stato in linea col resto delle proposte”. Infatti quest’anno il festival sembra voler puntare più sulle nuove leve della musica italiana, che non sui suoi storici esponenti. Quindi dentro Fedez, Irama e Gaia, e fuori Albano, come anche Mietta e Alex Britti.

LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021 diventa un affare di famiglia. Bomba sulla conduzione

Albano: “Il Festival? Per me si dovrebbe rimandare”

Cristel Carrisi
Albano Carrisi (foto dal web)

LEGGI ANCHE -> Positivo al Covid a Sanremo? Cosa accadrebbe secondo il protocollo ufficiale

Il cantante 78enne dichiara di non essere dispiaciuto per l’esclusione, anzi. Albano rivela che pensava di poter partecipare ad un Festival non sottoposto a norme anti-Covid così stringenti. E così afferma che non avere ricevuto l’invito alla competizione è stato meglio, con il senno di poi: “Tornando indietro, non mi proporrei. E il fatto che Amadeus abbia rifiutato la canzone non c’entra nulla con il fatto che secondo me in queste condizioni bisognerebbe rimandare“. Una frecciatina al conduttore che invece ha combattuto per realizzare questa edizione?

Per l’ex storico di Romina Power siccome non può esserci il contatto col pubblico, elemento essenziale del Festival, non ha senso impuntarsi. “Una partecipazione popolare adesso non può esserci – spiega Albano – Lo chieda a Diodato, l’ultimo vincitore, se non è stato penalizzato dal Covid. Doveva raccogliere i riconoscimenti e i frutti del suo trionfo e invece non ha avuto quasi nulla”. Il cantante dunque propone che il Festival sia rimandato, e che al suo posto si dedichino tre o quattro serate speciali all’immenso repertorio di Sanremo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Romina e Al Bano
Romina e Al Bano a Sanremo 2020 (Getty Images)

Nonostante le proteste delle ultime settimane, però il Festival di Sanremo si svolgerà dal 2 al 6 marzo, senza pubblico in sala, ma con ospiti d’eccezione. Sul palco dell’Ariston sono attesi Zlatan Ibrahimovic, Elodie, Achille Lauro, Matilda De Angelis, e Naomi Campbell.