Gemellini muoiono a distanza di due anni l’uno dall’altro per il medesimo motivo

Un bambino di 5 anni è deceduto in Brasile a causa della leucemia da cui era affetto e per cui due anni prima era morto il suo gemello.

Brasile muore bambino leucemia come il gemello
(Cezary Paweł – Pixabay)

Una storia straziante, quella che giunge dal Brasile. Un bambino di soli 5 anni, lo scorso sabato è deceduto a causa di alcune complicazioni dovute alla leucemia da cui era affetto. Un male degenerativo che due anni prima aveva strappato all’affetto dei suoi cari anche il suo fratello gemello.

Leggi anche —> Forti dolori alla pancia: bambino di tre anni muore improvvisamente

Brasile, bimbo muore a causa di una leucemia: due anni prima per lo stesso motivo era deceduto il suo gemello

Usa pediatra omicidio suicidio ospedale
Ospedale (Ryan McGuire – Pixabay)

Leggi anche —> Coppia di amiche entra in una casa e compie un massacro: coinvolti tre bambini

Si chiamava Fernando Souza ed aveva solo 5 anni il bambino deceduto in Brasile, precisamente presso l’ospedale Amaral Carvalho, a Jaú. Il piccolo soffriva di leucemia ed a causa di alcune gravi complicazioni, purtroppo non ce l’ha fatta. La malattia gli era stata diagnosticata due anni fa, così come era accaduto al suo gemello Matheus morto in quello stesso anno, quando aveva poco più di 20 mesi.

Il piccolo Fernandez a seguito delle cure ricevute, pare si fosse ripreso. Tuttavia nell’ultimo periodo la leucemia era tornata ed in modo più aggressivo, tanto da dover rendere necessario un trapianto di midollo. Per tale ragione, il piccolo è stato ricoverato lo scorso 8 gennaio. La sua famiglia ha lanciato numerosi appelli ed attivato una vera e propria campagna per trovare un donatore compatibile.

La leucemia nei bambini, i dati

Secondo un’analisi effettuata dall’Associazione Toscana contro le Leucemie ed i Tumori del Bambino (http://www.atl-onlus.org/la-leucemia-infantile.html#:~:text=L’incidenza%20della%20leucemia%20infantile,%2D500%20bambini%20all’%20anno.) nei bambini i tumori rappresenterebbero la seconda causa di morte, la prima sarebbero gli incidenti. Tra i tumori, la leucemia sarebbe quella più frequente. Si parla del 35% che si traduce in 47 casi ogni milione di bambini all’anno. In Italia sarebbero 500 i piccoli affetti da tale malattia.

Di norma i globuli bianchi, quelli rossi e le piastrine vengono prodotte da cellule situate nel midollo osseo. A causa della leucemia questa funzione viene meno. Le cellule del sangue avrebbero delle condotte propriamente atipiche. Alcune delle cellule deputate alla produzione di globuli bianchi si modificano e così la normale produzione viene inficiata. Il motivo scatenante, però, ad oggi rimane ancora un fattore X.

I bambini affetti da leucemia, riporta l’ATL, iniziano a perdere colorito in volto e contraggono una maggior possibilità di venir colpiti da emorragie a causa delle poche piastrine. In oltre vi sarebbe una maggior esposizione alle infezioni dettate dalla sovrapproduzione di globuli bianchi. Questi ultimi, proprio a causa del grande numero e della mancanza di “disciplina” non sarebbero più in grado di assolvere alla loro funzione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Salerno ragazzo rianimazione compressore
(Zahid H Javali – Pixabay)

In base alla tipologia di cellule che vengono colpite esistono differenti tipi di leucemia. La infoblastica acuta che è quella più comune e la leucemia mieloblastica (o non-linfoblastica) che rappresenta circa il 30% dei casi. Quanto alla leucemia cronica, invece, sarebbe molto rara nei bambini.