Rider di Glovo si schianta contro un camion della spazzatura

Il fattorino si è scontrato sulla parte anteriore dell’autocarro. L’impatto dell’incidente è stato fatale.

❗Esta no es la primera vez que un repartidor de comida a domicilio fallece en un accidente de tráfico

Pubblicato da Diario Público su Lunedì 8 febbraio 2021

 

Un rider di Glovo, celebre startup spagnola dedicata alle consegne a domicilio, è morto la sera di domenica, 7 febbraio. La portavoce di Emergencias Madrid spiega che il motociclista di 48 anni si è scontrato contro camion municipale della spazzatura in un incrocio della capitale spagnola. Secondo quanto riportano i media locali, il tragico incidente è avvenuto intorno alle ore 23.30 quando si è verificato lo scontro frontale-laterale tra il fattorino e l’autocarro all’angolo tra via Embajadores e Tomás Borrás, nel quartiere Arganzuela di Madrid (Spagna).

LEGGI ANCHE >>> Joe Biden: “Xi Jinping? Nessun briciolo di democrazia in lui”

Vani i soccorsi: l’impatto è stato fatale

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Somalia tra il fallimento delle elezioni e il vuoto di potere

Il fattorino indossava uno zaino Glovo, ma non risultava registrato come dipendente sulla piattaforma. Le dichiarazioni della CC.OO madrilena (Comisiones Obreras de Madrid) citano le supposizioni degli agenti locali: sembra che la vittima abbia utilizzando l’account di qualcun altro la sera dell’incidente. “Purtroppo non è un evento isolato. La professione di rider è sinonimo di precarietà, nonché condizioni di salute e sicurezza davvero spaventose e inaccettabili, precisano i sindacati, ricordando che arrivare in tempo e fare il maggior numero di consegne può spesso rivelarsi una combinazione “fatale”.

Il fattorino è stato immediatamente soccorso dapprima da due infermiere del Clinical Hospital della capitale e da un pensionato del SAMUR (Sistema specializzato di emergenza di Madrid). Questi è stato il primo ad aver sentito l’urto dalla propria abitazione ed è corso in strada per aiutare la vittima con manovre di rianimazione cardiopolmonare. Il motociclista riportava profonde lesioni, tra cui una grave al torace e alla testa, ed è entrato in arresto cardiorespiratorio. L’assistenza è stata vana: il rider è stato dichiarato morto sul posto. I due automobilisti al volante del camion della spazzatura, gravemente feriti, sono stati soccorsi da uno psicologo del SAMUR.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

“Vogliamo esprimere le nostre più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici della vittima dell’incidente mortale”, ha dichiarato il portavoce della società di consegne, assicurando che la startup continuerà a “lavorare per garantire la massima sicurezza dei dipendenti e dei clienti.”

Fonte: El Mundo