Professore di educazione fisica muore in sella alla sua bici per un malore

Lutto a Castello di Godego per la morte improvvisa di Luca Moro, docente di educazione fisica molto impegnato nel settore giovanile provinciale

Professore si educazione fisica muore in bici
Ciclista Luca Moro (Foto di Moshe Harosh da Pixabay)

Nessuno si aspettava che sarebbe morto per un malore fatale proprio mentre faceva uno degli sport che più amava. Si è sentito male mentre pedalava in sella alla sua bicicletta da corsa sabato 6 febbraio Luca Moro, 48 anni ed insegnante di educazione fisica all’istituto Salesiani di Castello di Godego, Castelfranco. Allenava calcio anche prima con la Godigese e ora con la Luparense, lo conoscevano in zona anche perché da qualche anno era responsabile nella Figc provinciale del settore giovanile e scolastico.

La dinamica della tragedia è ancora al vaglio degli inquirenti ma stando alle prime testimonianze sembra che sabato scorso si sia sentito male all’improvviso mentre pedalava in solitaria e si è accasciato al suolo. Poco dopo è stato soccorso da alcuni passanti che attraversavano la strada in auto, l’ambulanza è giunta dopo pochi minuti ma per lui nulla da fare, la morte lo ha raggiunto arrivato in ospedale.

La notizia della morte di Luca Moro ha fatto in breve tempo il giro del paese e delle delegazioni sportive in cui era impegnato attivamente da tempo, ma anche all’Istituto Salesiano dove insegnava e dove studiano anche due delle sue quattro figlie.

LEGGI ANCHE —> Grave incidente sul lavoro in un’azienda agricola: muore un uomo

Il ricordo di Luca da parte degli amici e colleghi

LEGGI ANCHE —> Travolta in monopattino mentre torna a casa: muore giovane madre –VIDEO

Don Paolo Baltan alla guida della scuola ha spiegato: “Ci ha informato subito la sua famiglia e per noi è stata una vera mazzata. Luca, oltre a essere un bravissimo insegnante era anche un ottimo educatore, poliedrico e molto apprezzato dai ragazzi. Il funerale dovrebbe tenersi mercoledì 10 febbraio”.

Il feretro prima di arrivare in chiesa a San Martino di Lupari – spiega il don – passerà qui all’istituto dove insieme ai ragazzi faremo una riflessione e una preghiera per affidarlo al Signore. Una riflessione ed una preghiera comunque la faremo anche oggi nel comunicare ai ragazzi di questa tragedia”.

“Per noi questa notizia è di una tristezza unica, un dolore lancinante – spiega Thomas Baggio, direttore generale della Godigese calcio -perché Luca ha contribuito in maniera determinante a far crescere negli anni il nostro settore giovanile”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Luca lascia la moglie e quattro figlie con le quali viveva a Villarazzo, poco fuori Castelfranco. Ricordiamo che la figlia Angelica Moro, classe 2008, è al momento è impegnata a Roma e nella nazionale italiana calcio femminile.