Klubradio: interrotte le trasmissioni dell’ultima radio indipendente

Il Tribunale di Budapest blocca il rinnovo della licenza dal 15 febbraio, voluta dal conservatore nazionale Viktor Orban.

Un nuovo colpo alla libertà di stampa per l‘Ungheria. L’ultima stazione radio indipendente del paese, Klubradio, interromperà definitivamente le trasmissioni. La triste notizia segna l’ennesima battuta d’arresto per i media locali, costantemente sotto pressione sin dal ritorno al potere di Viktor Orban nel 2010. La revoca della licenza di trasmissione per Klubradio è annunciata martedì, 9 febbraio, dal tribunale di Budapest, che ha sostenuto la decisione del Consiglio dei Media del paese sul suo arresto definitivo. L’organo è composto da membri eletti dall’Assemblea nazionale ungherese; all’interno, il quello di Fidesz, il partito conservatore nazionale con presidente il primo ministro ungherese di estrema destra, ha la maggioranza.

LEGGI ANCHE >>> Ritrovate le spoglie dell’archeologo siriano ucciso dall’ISIS

I motivi della revoca della licenza

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Sottomarino giapponese si scontra con una nave mercantile

La radio indipendente è stata accusata di violazione delle normative relative alla registrazione delle emittente: l’infrazione dovrebbe in realtà essere scontata solo con una multa. La radio potrà presentare appello alla corte, ma al momento dovrà in ogni caso cessare le trasmissioni a partire dalla mezzanotte di domenica. Le trasmissioni di Klubradio mescolano musica, notizie e talk show, con un audience di oltre 500mila ascoltatori. Dopo l’avvento di Viktor Orban nel 2010, le sue frequenze sono state tuttavia confinate alla sola area di Budapest. L’emittente ha dichiarato di voler continuare ad andare in onda come radio online.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

“C’è un enorme pallone di propaganda costruito dal governo” – ha dichiarato Mihaly Hardy, direttore delle notizie della radio indipendente – “e Klubradio rappresentava un piccolo foro di mediazione della realtà: uno spiraglio di verità che, proprio per questo motivo, è stato definitivamente chiuso.”

Fonte Euronews