Lotteria degli scontrini, chiarimenti: escluse alcune spese

La lotteria degli scontrini esclude alcune spese. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono stati delucidati i casi in cui gli acquisti non creano biglietti per aderire alle estrazioni. 

Lotteria degli scontrini
Carta di credito (pixabay foto di jarmoluk)

Alcune spese non rientrano nella lotteria degli scontrini. A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate. Sul sito ufficiale della lotteria gli acquisti esclusi sono stati illustrati nelle Faq, frequently asked questions.

L’obiettivo di queste comunicazioni è stato quello di chiarire svariati dubbi. Se si desidera ottenere i biglietti virtuali per partecipare alla lotteria, e tentare di accaparrarsi uno dei premi, si dovrà tenere conto che alcune spese non sono valide. Tra queste il parcheggio. Pagando con bancomat il tagliando per il posto auto, non si otterrà nessun biglietto virtuale. Stessa cosa per la benzina. Per questa spesa infatti non sussiste certificazione attraverso trasmissione per via telematica del corrispettivo.

LEGGI ANCHE > Lotteria degli scontrini, come comportarsi con gli acquisti in farmacia

Lotteria degli scontrini: dalle mostre al parcheggio

Bancomat
Bancomat (Ahmad Ardity da Pixabay)

LEGGI ANCHE >  Lotteria degli scontrini, si parte dal 1° febbraio: come partecipare e quanto si vince

Tra le spese escluse anche la spedizione di pacchi alla posta, il cinema, i musei, i teatri. Per tutte queste transazioni non sussiste infatti l’obbligo di trasmissione per gli importi pagati. Idem per buoni pasto e ticket al ristorante. Per le spese farmaceutiche escluse quelle per le quali nello scontrino sussiste il codice fiscale dell’acquirente. Se non si presenta il c.f. al contrario la spesa sarà valida al fine della lotteria. Non sono valide le spese sotto l’euro e lo shopping online. Esclusi anche gli acquisti realizzati attraverso carta regalo.

Altra indicazione di rilievo è stata fornita in merito agli scontrini. Non è previsto il loro accumulo a seguito della partecipazione al montepremi. Coloro che hanno deciso di partecipare alla lotteria si sono dovuti registrare online al sito ufficiale dell’iniziativa. Nella procedura avranno rilasciato il loro codice fiscale ottenendo in cambio un codice a barre. Quest’ultimo, nel momento della compera, va esposto al commerciante. Ogni utente registrato possiede una propria area riservata nella quale, di volta in volta, è possibile controllare l’ammontare degli scontrini accumulati. Inoltre sarà possibile apprendere il totale dei biglietti che si ha da parte, pari al numero di euro spesi.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Bancomat
Bancomat – Pixabay

Coloro che sono titolari dei biglietti che saranno estratti verranno contattati per pec o mail. Bisognerà poi mostrare l’estratto conto della carta con la quale si sono effettuati gli acquisti  per dimostrare che gli acquisti siano stati realizzati virtualmente.