Suor André: a 116 anni sconfigge il Covid-19

Sopravvissuta al coronavirus, la donna più anziana d’Europa si prepara a  festeggiare il suo compleanno.

Una suora francese, considerata la persona più anziana d’Europa, ha sconfitto il Covid-19 all’età di 116 anni. La donna aveva contratto il SARS-CoV-2 lo scorso gennaio. Sopravvissuta all’infezione virale, Suor André non vede l’ora di festeggiare il suo 117° compleanno questo giovedì, 11 febbraio. La cittadina francese è originaria di Tolone, città del sud est della Francia e capoluogo del dipartimento del Varo; situato nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra. Il Gerontology Research Group (GRG), il gruppo volontario di ricercatori sugli anziani di oltre 110 anni ha classificato Lucile Randon come la seconda persona più anziana al mondo, dopo la giapponese Kane Tanaka, 118 anni .

LEGGI ANCHE >>> Klubradio: interrotte le trasmissioni dell’ultima radio indipendente

La vittoria di Suor André

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Ritrovate le spoglie dell’archeologo siriano ucciso dall’ISIS

Secondo quanto riferiscono i media francesi, Lucile Randon è risultata positiva al SARS-CoV-2 lo scorso 16 gennaio. La donna, cieca e sulla sedia a rotelle, era asintomatica e non è mai sembrata preoccupata quando ha ricevuto la sua diagnosi: “L’infezione virale? Non mi rendevo nemmeno conto di averla.“, ha riferito al quotidiano francese Var-Matin. La sua unica preoccupazione era la salute degli altri residenti, nonché quella relativa a improvvisi cambiamenti “degli orari dei pasti o dell’ora di andare a letto”. Dopo tre settimane di ricovero, Lucile è guarita e non ha mai espresso o mostrato paura di fronte alla malattia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Sœur André, doyenne des Européens, a survécu au Covid-19.

LA BELLE HISTOIRE – Âgée de 116 ans, Sœur André avait dû être…

Pubblicato da Radio Revo FM Evolution su Martedì 9 febbraio 2021

 

Una volta dichiarata la sua guarigione da parte dei medici, alla suora è stata consentita la partecipazione alla messa.

Fonte La Croix