Bonus facciate 2021, recupero del 90% delle spese sostenute: di cosa si tratta

L’Enea ha introdotto numerose novità riguardanti il bonus facciate 2021 che ha altresì subito una proroga: requisiti meno stringenti rispetto al superbonus 110%.

Bonus Facciate 2021
(Pierre Blaché-Pixabay )

Il Bonus Facciate 2021, oggi prorogato, si tratta di un’agevolazione in forza della quale è possibile effettuare lavori edili di ristrutturazione con requisiti meno stringenti rispetto al superbonus 110%. L’Enea in merito a tale bonus ha operato alcune modifiche snellendo soprattutto gli aspetti burocratici. Grazie a tale strumento sarà possibile recuperare sino al 90% del costo sostenuto per tutti quegli interventi ammessi.

Leggi anche —> Bonus per i dipendenti, fino a 2 mila euro in busta paga: chi può averlo

Bonus facciate 2021, cos’è e come richiederlo

Bonus facciate: gli ultimi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate
(foto Pixabay)

Leggi anche —> Bonus e truffe, quali sono e come evitarle: le linee dell’Inps

 Il Bonus facciate 2021 si tratta di una detrazione fiscale pari al 90% della spesa sostenuta per realizzare lavori di recupero ed ammodernamenti della facciata di un edificio, a prescindere dalla categoria dell’accatastamento che si trovi in zona A o B. Per comprendere se il proprio immobile rientri in tale categoria bisogna far riferimento al decreto 1444/1968, tuttavia è bene precisare che Regioni e Comuni potranno derogare a tali restrizioni con propri regolamenti.

La detrazione verrà corrisposta in 10 anni pertanto i costi sostenuti si recupereranno tramite la dichiarazione dei redditi. Diversamente, proprio come accade per il bonus 110% si potrà optare per il credito di imposta presso gli istituti di credito o direttamente all’impresa nominata che effettuerà uno sconto in fattura. Un metodo molto più rapido per ottenere il beneficio.

I soggetti a cui è destinata tale agevolazione sono tutti i cittadini proprietari di un immobile su cui possono essere effettuati i lavori. Ad essere escluso solo chi è assoggettato a tassazione separata o a imposta sostitutiva.

La tipologia di lavori che rientrano all’interno del Bonus Facciate 2021 sono quelli relativi alla parte esterna dell’edificio. Facciate, balconi, fregi a condizione però che siano visibili dalla strada o comunque dal suolo pubblico. Incluse anche le spese di consolidamento delle facciate esterne per ritinteggiatura o pulitura di grondaie o altro. La detrazione viene calcolata sui costi di progettazione, Iva, materiali, imposte di bollo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

bonus 2021
(Steve Bussinne_pixabay)

L’Enea, riporta la redazione dell’AdnKronos, avrebbe disposto che entro i 90 giorni dal termine dei lavori e dal collaudo bisognerà inviargli tutta la documentazione dei lavori effettuati e convalidati da un tecnico.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE.