Regno Unito, l’emergenza continua nonostante i vaccini, il motivo

Che cosa sta succedendo nel Regno Unito? L’emergenza continua e i casi salgono nonostante le vaccinazioni, qual è il motivo?

regno unito emergenza
Regno Unito (Getty Images)

Nonostante sia iniziata da un po’ la campagna vaccinale anti-covid, nel Regno Unito il virus sembra non voler diminuire anzi ogni giorno crescono sempre di più i contagi. Nelle ultime ventiquattro ore si sono registrati mille casi di morte, ma da cosa dipende tutto questo? Martedì 9 febbraio il premier Boris Johnson ha annunciato che l’Inghilterra ha ricevuto 2,5 milioni di dosi in una settimana e oltre tredici milioni di persone hanno ricevuto la prima parte del vaccino. Allora qual è l’intoppo?

LEGGI ANCHE>>>Coronavirus: il Regno Unito rileva almeno due casi della variante sudafricana

Regno Unito: perché l’emergenza continua?

regno unito emergenza
Boris Johnson (Getty Images)

LEGGI ANCHE>>>Regno Unito, dal 2 dicembre stadi aperti in tutti gli sport

Nonostante il periodo di vaccinazione sia iniziato, in Inghilterra la situazione peggiora invece di migliorare e il numero dei morti non si abbassa. I motivi potrebbero essere diversi:

  1. Il numero di persone a cui è stata somministrata una dose di vaccino è alto, ma quanti sono i cittadini britannici effettivamente immunizzati, che hanno cioè ricevuto anche il richiamo? Sono circa 520.000.  Questo dato indica che rispetto a una popolazione di oltre 66 milioni di abitanti quel numero consente un’immunità di gregge irrilevante.
  2. Sono state rilevate due varianti Covid. Una è isolata a Bristol e l’altra a Liverpool. Per non parlare poi della cosiddetta variante inglese che nonostante il lockdown ha continuato a contagiare chiunque.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

umbria, variante brasiliana
(Getty Images)

E’ passato un anno da quanto il nemico invisibile ha iniziato a circolare, nel mondo intero e in Europa sono state adottate misure di sicurezza, protocolli a lavoro e le persone hanno cambiato il modo di vivere. Il vaccino è arrivato, ma la strada verso la fine della guerra è ancora lunga.