Robert F. Kennedy Jr. e i post no-vax: Instagram chiude l’account

Il nipote dell’ex presidente americano è stato bannato dal social network per disinformazione sul Covid-19 e sui vaccini.

Il New York Times riferisce che Robert F. Kennedy Jr., noto esponente del mondo no-vax, è stato definitivamente bannato da Instagram per pubblicazione di contenuti falsi sulla pandemia e sulla campagna vaccinale. Secondo quanto riporta il notiziario, la società del social network delle immagini ha eliminato in modo permanente l’account del nipote dell’ex senatore e procuratore generale degli Stati Uniti Robert Kennedy. Il motivo dell’oscuramento sulla piattaforma risiede nella costante condivisione di “false affermazioni sul coronavirus e sui vaccini”, ha dichiarato un portavoce di Facebook, società che ha acquistato Instagram nel 2012.

LEGGI ANCHE >>> Tornado in Turchia: crolla una gru sulla costa egea del paese – VIDEO

Kennedy e la teoria no-vax sull’autismo

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Biden cancella Trump: fermata la costruzione del muro con il Messico

Tra i post del nipote di Kennedy che hanno violato la policy di Instagram risalta quello che collega la morte di Hank Aaron, leggenda del baseball, al vaccino anti-SARS-CoV-2. Stando a quanto riferiscono i notiziari americani, l’esponente no-vax è anche un fervido sostenitore delle tesi complottiste che associano la somministrazione dei vaccini all’apparizione di patologie infantili come l’autismo.

Robert T. Kennedy Jr. ha più volte tentato di convincere il Congresso degli USA a bloccare la campagna vaccinale ai minori. Inoltre, uno studio del 2019 ha rilevato che due organizzazioni di sua proprietà, inclusa la no profit Children’s Health Defense, avevano finanziato più della metà degli annunci di Facebook per divulgare false informazioni sulla pandemia virale.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Facebook sta ancora lottando per reprimere disinformazione e misinformazione sui vaccini. Oltre sull’account Instagram, otto profili e altre pagine di Facebook e Instagram di Robert T. Kennedy Jr. sono stati oscurati per aver condiviso informazioni fuorvianti sul Covid-19.

Fonte New York Times