Coppia uccisa a Bolzano, autopsia su Laura Perselli rivela inquietante ipotesi

Dai primi risultati dell’autopsia, pare che Laura Perselli, la donna scomparsa da Bolzano ed il cui corpo è stato ritrovato giorni fa nell’Adige, sia stata strangolata.

Bolzano Laura Perselli autopsia
Laura Perselli e Peter Neumair (foto dal web)

Arrivano le prime indiscrezioni sui risultati dell’autopsia effettuata sul corpo di Laura Perselli, la donna di 68 anni scomparsa a gennaio da Bolzano ed il cui corpo è stato rinvenuto sabato scorso nel fiume Adige. Secondo l’esame, la 63enne sarebbe stata strangolata, circostanza che, nel caso venisse confermata, si aggiungerebbe ai vari elementi sino ad ora raccolti dagli inquirenti che stanno conducendo le indagini. Non è stato ancora rinvenuto, invece, il corpo del marito di Laura, Peter Neumair, nonostante il lavoro delle squadre di ricerca impegnate ormai da settimane.

Leggi anche —> Bolzano, la mamma di Benno temeva per figlia: “Non litigare con lui, quando sei sola”

Bolzano, i primi risultati dell’autopsia sul corpo di Laura Perselli: la donna sarebbe stata strangolata

Camionista scomparso a Vigevano svolta indagini
Carabinieri (Gettyimages)

Leggi anche —> Coniugi scomparsi a Bolzano, due audio incastrano Benno: i dettagli

Laura Perselli, l’insegnante di 68 anni scomparsa da Bolzano insieme al marito Peter Neumair lo scorso 4 gennaio, sarebbe stata strangolata. Queste le prime indiscrezioni che emergono, secondo quanto riporta la redazione de Il Giorno, sui risultati dell’autopsia effettuata sul corpo della donna. L’esame autoptico è stato svolto, su disposizione della Procura, dal medico legale Dario Ragniero e, per la difesa, dall’anatomopatologo Eduard Egarter Vigl. Se quanto emerso sino ad ora, venisse confermato, si aggiungerebbe un ulteriore tassello nel puzzle che gli inquirenti stanno cercando di ricomporre per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Intanto proseguono le ricerche del corpo di Peter Neumair che non è ancora stato individuato. Le squadre di ricerca sono impegnate da settimane nelle ricerche che non hanno dato esito. È stata anche ridotta la portata dell’Adige, dove è stato rinvenuto il corpo di Laura, per cercare di facilitare le operazione a cui stanno prendendo parte oltre cento uomini con l’ausilio di tre cani molecolari fatti arrivare appositamente dalla Germania.

Nei prossimi giorni, riporta Il Giorno, verrà stabilito se proseguire con le ricerche del corpo del 68enne, ma la diga di Mori a circa 90 chilometri dal ponte Ischia-Frizzi, sul quale vennero rinvenute tracce di sangue compatibili con quello dell’uomo, rimarrà sempre monitorata.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Delitto Carmagnola: l'assassino ha infierito sulla vittima
Carabinieri (Pixabay)

Rimane in carcere il figlio dei due coniugi, Benno Neumair, accusato del duplice omicidio e dell’occultamento dei cadaveri, accuse che il 30enne ha sempre respinto proclamandosi innocente.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE.