Meteo, le previsioni di oggi lunedì 15 febbraio, il VIDEO

Le previsioni meteo per la giornata di oggi: ancora freddo su tutta l’Italia con venti gelidi e piogge in alcune zone

Ieri in Italia abbiamo “assaggiato” il freddo gelido degli Urali. Burian era stato annunciato da giorni ed è arrivato puntuale, senza eccezioni con neve che sabato è caduta in molte zone del Paese. Oggi, lunedì 15 febbraio, le temperature gelide non lasceranno lo Stivale.

La perturbazione di ondata gelida stagionerà ancora sul nostro Paese, con i venti gelidi che sferzeranno ancora l’Italia. Le temperature aumenteranno leggermente solo nel Centro Italia mentre al Sud ancora venti molti forti che renderanno la sensazione di freddo ancora più acuta con piogge.

Non mancheranno anche dei fenomeni di neve in alcune zone, fino a bassa quota, che però andranno scemando via via nel corso della giornata.

LEGGI ANCHE –> Allarme Ebola in Guinea: 3 morti e 7 casi confermati. Il soccorso dell’OMS

Meteo, da domani si cambia ancora

meteo previsioni
Schiarite (Gettyimages)

LEGGI ANCHE –> Avvistato un branco di cani blu. Il motivo allarmante del colore del loro pelo

Nella giornata di domani, martedì 16 febbraio, invece, la situazione del freddo sull’Italia sarà in netto miglioramento. Le correnti fredde inizieranno a spostarsi favorendo l’afflusso di aria più mite anche se umida.

E così se da un lato le temperature si alzeranno arrivando entro mercoledì a misurazioni tipiche del momento ed entro la media, dall’altro favoriranno la nuvolosità con qualche precipitazione. Le nubi arriveranno soprattutto al Centro ed in particolare in Abruzzo potrebbero cadere ancora dei fiocchi di neve. Residue piogge al Sud in Lucania, alta Calabria e Sicilia settentrionale mentre al Nord sarò prevalentemente soleggiato.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

meteo previsioni
Pioggia (Gettyimages)

Ecco che così le temperature cambieranno ancora dimostrando una forte instabilità e un ulteriore e repentino cambio termico.