Ucciso blogger ateo: cinque persone condannate a morte

Avijit Roy aveva 33 anni quando è stato ucciso a colpi di machete mentre stava andando al lavoro in una banca di Sylhet.

Un tribunale del Bangladesh ha condannato a morte cinque membri del gruppo islamista, responsabile della morte di un blogger americano 6 anni fa. La vittima è Avijit Roy, 33 anni, ucciso a colpi di Machete nel febbraio 2015 mentre tornava a casa con la moglie dopo aver partecipato a una fiera del libro a Dacca, capitale del paese. Durante l’aggressione, la coniuge e blogger Rafida Ahmed subì invece diverse ferite alla testa e perse un dito.

Autore di 10 libri tra cui il best seller “Biswasher Virus”, in italiano “Il virus della fede”, il cittadino americano di origine bengalese è stato freddato dagli jihadisti armati per aver espresso il suo dissenso contro la deriva estremista religiosa. L’omicidio scioccò l’intero paese, provocando accese giornate consecutive di protesta tra gli attivisti laici della nazione a maggioranza musulmana.

LEGGI ANCHE >>>La Corea del Nord cerca di hackerare i dati del vaccino Pfizer

La condanna arriva sei anni dopo

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Imbarcazione con 700 passeggeri naufraga in un fiume: strage

Il procuratore del Tribunale speciale antiterrorismo di Dacca Golam Sarwar Khan ha giudicato colpevoli sei persone, di cui cinque condannate a morte e una all’ergastolo. I sei uomini condannati questo martedì 16 febbraio appartengono tutti al gruppo del Bangladesh Ansar Ullah Bangla Team o  Ansar al Islam. La loro ideologia è ispirata da Al Qaeda e, secondo le autorità, i membri sono i principali responsabili degli omicidi di oltre una dozzina di attivisti e blogger laici del paese. Tra questi c’è anche l’ex ufficiale dell’esercito Syed Ziaul Haque, accusato di aver guidato l’attacco terroristico di sei anni fa.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

india uomo accoltella moglie e figli e si impicca
Cinque persone condannate a morte e una all’ergastolo (Cappio – Getty Images)

Il Bangladesh, paese a maggioranza musulmana, ha subito numerosi attacchi terroristici tra il 2013 e il 2016 contro minoranze religiose, intellettuali e attivisti laici. Quello più grave è avvenuto nel luglio 2016, quando diversi uomini armati hanno fatto irruzione in un bar nel quartiere diplomatico di Dacca, uccidendo 22 persone.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL 15 FEBBRAIO 2021 GUARDA IL TG DI YESLIFE

Fonte Reuters