Manuela Villa, il ricordo del padre e il teatro: “Non vedo l’ora di tornare”

La nostra intervista a Manuela Villa, la figlia del grande Claudio che ha ricordato a YesLife: “Per me un’ideale”

Manuela Villa ricordo padre teatro
Manuela Villa (Foto da Instagram)

La sua voce è potente come quella di suo padre e la prestanza scenica non da meno. Lei è Manuela Villa la figlia del famoso Claudio Villa. L’abbiamo vista battersi con tutta la sua forza insieme al fratello Claudio per l’ottenimento del riconoscimento legale della paternità del “reuccio della canzone” che è arrivato solo nel 2004.

Fin da giovane Manuela ha amato il mondo dello spettacolo e negli anni Novanta approda in tv. Da allora una carriera ricca di progetti tra musica, tv e teatro. Nel 1997 realizza insieme a Paolo Limiti due speciali dedicati al compianto papà e da qui grazie alla tecnologia riesce a duettare insieme a Claudio Villa in “Un amore così grande”, un esperiemento ben riuscito che la cantante ripete ancora oggi.

Anche tanto teatro per Manuela che negli ultimi anni ha stretto un forte sodalizio con Pier Francesco Pingitore che l’ha voluta in diverse sue commedie, tra le ultimissime “La Presidente” con Valeria Marini e “Se la panchina parlasse”.

Abbiamo raggiunto telefonicamente Manuela. Con noi ha fatto un sunto di questi anni e si è detta sempre pronta a nuove avventure.

Manuela, trent’anni di musica e spettacolo in tv e in teatro, come li descrivi?

Io penso di essere ancora all’inizio, ho ancora tanto da fare e da dire, diciamo che sono stati 30 anni in esercizio.

E dopo questo esercizio come ti immagini?

M’immagino che ancora che il bello deve ancora arrivare e spero sempre che succeda qualche cosa prima o poi

La tua canzone del cuore?

La mia canzone del cuore è quella che ho lanciato quest’anno che ho scritto io e ho cantato insieme a Fabio Armiliato che si intitolo “Sei nell’aria”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manuela Villa (@manuelavillaofficial)

Rimpianti?

No, assolutamente! Non sarei quella di oggi se non avessi fatto tutto quello che ho fatto fino ad oggi.

Appena sarà possibile ritornare con gli spettacoli dal vivo qual è la cosa che ti piacerebbe fare di più?

Sicuramente il teatro, mi piacerebbe fare delle commedie come ho fatto fino a poco tempo fa, l’ultima a marzo dell’anno scorso.

Un grande sodalizio con Pier Francesco Pingitore, cosa rappresenta per te il grande maestro?

Maestro a tutti gli effetti, con lui c’è sempre da imparare, una grande scuola, un grande insegnamento ed è sempre una scoperta. Non vedo l’ora di poter rifare qualcosa di nuovo insieme a lui.

LEGGI ANCHE -> Sergio Muniz, da poco papà: “Felice ma disoccupato”

Impossibile non citare tuo padre, il ricordo più bello che porti nel cuore?

Il ricordo più bello lo vivo ogni volta che io canto ogni volta che canto “Un amore così grande” insieme a lui nel duello, anche se non è stato reale ma è virtuale, è sempre un ricordo bello, un’ideale.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manuela Villa (@manuelavillaofficial)

Ci sarebbero altri tuoi possibili fratelli sparsi per il mondo, i tuoi sentimenti al momento?

Abbiamo visto che molte persone che sono state accanto a mio padre hanno imbrogliato quindi sinceramente io non mi sentirei di dire nulla in proposito.

FRANCESCA BLOISE