Massimo di Cataldo: “Il mio ritorno con la voglia di speranza e di rinascita”

La nostra video intervista a Massimo di Cataldo che torna con un nuovo singolo nato nel cuore della pandemia: “C’è bisogno di credere”

Massimo Di Cataldo ritorno speranza rinascita
Massimo Di Cataldo

Musicista, songwriter, cantante e produttore. Otto album in studio, collaborazioni importanti con alcuni dei suoi brani che portano la firma di Eros Ramazzotti, Renato Zero ed Enrico Ruggeri. Diverse partecipazioni al Festival di Sanremo, molti dischi di platino, hits indelebili come “Se adesso te ne vai” e “Come sei bella”.

Si è aggiudicato “Un disco per l’estate” e il Telegatto come “Cantante rivelazione dell’anno”. Ha portato in giro per l’Europa e il mondo la sua musica e oggi è tornato con un nuovo singolo.

Lui è Massimo di Cataldo e a YesLife ha raccontato il suo grande ritorno in musica con un singolo nato nel cuore della pandemia. Si intitola “C’è bisogno di credere” il nuovo lavoro dell’artista nato proprio dalla necessità di comunicare le emozioni vissute in questo periodo così incerto, di condividere l’esperienza che tutti stiamo vivendo con e tramite la musica che per Massimo di Caldo “è connessione, empatia, non solo uno strumento per concedere qualche minuto di distrazione, ma un gesto di liberazione che ci riavvicina”.

Di questo e molto altro ci ha parlato alle nostre telecamere, regalandoci anche un ricordo di Alex Baroni con il quale ha lavorato.

Chi è oggi Massimo di Cataldo

Un autore, un musicista, uno sperimentatore anche nella musica e non solo

“C’è bisogno di credere” è il tuo ultimo singolo, tre aggettivi per descriverlo

Passionale, impegnato, sincero.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Massimo Di Cataldo (@massidicataldo)

E credere in cosa?

In sé stessi, nelle proprie capacità, nella forza dell’uomo di rinascere anche dai momenti più difficili.

Altri lavori in arrivo?

Beh ce ne sono tanti, molte nuove canzoni alle quali sto lavorando, progetti paralleli, cose televisive.. mi sto dando da fare parecchio perché sento che ne ho la necessità

Ma cos’è per te la musica, raccontacelo in tre parole

La musica è comunicazione, empatia e in certi casi anche una forma sovversiva.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Massimo Di Cataldo (@massidicataldo)

Hai lavorato anche con Alex Baroni, un ricordo di lui 

Alex è sempre comunque presente tra i ricordi più belli delle persone con cui ho avuto a che fare, era un ragazzo che aveva una grande intensità, non soltanto vocale. A volte sembrava un po’ taciturno ma poi tirava fuori una sua ironia, era molto brillante. Una stella che davvero è venuta a mancare

FRANCESCA BLOISE

Per vedere l’intervista completa a Massimo di Cataldo guarda il video: