Vaccino: ancora ostacoli alla somministrazione da AstraZeneca

L’azienda AstraZeneca annuncia il taglio delle dosi, pari a circa il 15%: dura la reazione dei governatori 

Vaccino AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca (Getty Images)

Ancora tagli e ancora rallentamenti per questa campagna vaccinale che sembra incontrare, continuamente, ostali lungo il suo percorso. La corsa alle vaccinazioni, voluta da tutti, subisce un ulteriore rallentamento a causa dell’annuncio, da parte dell’azienda AstraZeneca, di una riduzione delle dosi previste per la settimana pari al 15%.

Immediata la reazione dei Governatori delle Regioni: Lazio ed Emilia Romagna lamentano una riduzione di migliaia di dosi. In questa situazione, diventa sempre più complicato gestire una progettazione che consenta di organizzare al meglio, in termini di celerità, la campagna vaccinale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bollettino del 20 febbraio: i dati della pandemia di oggi in Italia

AstraZeneca: annuncio nuovi tagli alle Regioni

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti (Getty Images) 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’Italia verso la chiusura: la richiesta delle Regioni

Il taglio delle dosi di questa settimana, annunciato da AstraZeneca ad alcune Regioni, ha scatenato le dure critiche dei Governatori che giudicano la situazione insostenibile. Furiosa la reazione dell’assessore alla Salute del Lazio, D’Amato, a proposito dell’annunciata riduzione di 9 mila dosi.

Dura anche la reazione del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che parla di situazione “gravissima” e fa appello alla produzione dei vaccini da parte delle aziende italiane. La situazione non cambia in altre regioni, come l’Emilia Romagna. Ad esprimere la sua amarezza, in questo caso, l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, nel corso della celebrazione della Giornata dedicata agli operatori sanitari, all’ospedale Maggiore di Bologna.

Il taglio di circa 5 mila dosi rende difficile anche la partenza delle somministrazioni al personale della scuola, in programma da lunedì. Un annuncio, insomma, che getta nello sconforto quanti attendono con ansia di essere vaccinati.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

vaccino
(Photo by David Greedy/Getty Images)

Le polemiche legate ad una gestione confusa e poco organizzata nella campagna vaccinale, lasciano spazio, dunque, a quelle legate all’assenza stessa dei vaccini.