Covid, le varianti costringono a 25 zone rosse: ecco quali sono

L’aumento dei casi di Varianti Covid costringono il governo a prendere provvedimenti, varate 25 nuove zone rosse mirate: ecco quali. 

Varianti Covid 25 zone rosse
Varianti Covid (Getty Images)

Le tre principali varianti del Covid: brasiliana, inglese e sudafricana, hanno raggiunto da qualche settimana l’Italia e continuano a diffondersi spaventando i superstiti della seconda ondata. Per prevenire una situazione che posso rivelarsi ingestibile dal punto di vista sanitario il Governo ha optato per limitare le zone più a rischio nelle regioni in cui i nuovi focolai risultano essere all’ordine del giorno. Le province ad essere maggiormente interessate sono al momento 25 e si preparano per entrare nei prossimi giorni in zona rossa.

Leggi anche —>>> Covid-19, variante inglese galoppa: penisola in lockdown dal 25 febbraio

Covid, varianti: le 25 zone rosse in tutta Italia, ecco quali

Covid
Covid (Getty Images)

Potrebbe interessarti anche —>>> Covid, cambiano i colori delle regioni: tante in zona gialla. La situazione

Le 25 province seguiranno un nuovo iter contraddistinto da tre differenti etichette che, con il fine di contenere il numero di nuovi positivi, segnalerà la gravità della situazione. Iniziando da quelle che vertono momentaneamente in uno stato non troppo allarmante:  contrassegnate con bollino rosso (qualora il focolaio delle varianti abbia appena avuto inizio), poi bollino arancione ( per lo stato intermedio e di potenziale sviluppo del numero di contagi)  ed infine bollino giallo ( quando si registra una più alta percentuale di positivi).

In giallo si trovano attualmente città come Crotone e Belluno. Mentre ad essere diventate arancioni vi sono Cremona, Isernia, Milano, Verbania-Cusio-Ossola ed infine Varese.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

covid variante
(Getty Images)

Per concludere etichettate sotto la dicitura di bollino rosso, e destando una maggiore preoccupazione, sono per lo più quelle province situate nel centro-nord della penisola. In primis Bergamo, Bologna, Brescia, Monza, Modena e Parma. Poi Firenze, Siena, Pisa, Pistoia, Lucca, Ancona. Ed infine Frosinone, Vibo Valentia, Potenza, Matera Pescara.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE.