Storie Italiane, la conduttrice è preoccupata: “Hanno i giorni contati”

Storie Italiane 22 febbraio: cosa sta a cuore alla conduttrice Eleonora Daniele? Per lei non c’è più tempo, i giorni sono contati. I dettagli

storie italiane 22 febbraio
La conduttrice Eleonora Daniele (screenshot)

Sta per concludersi un’altra puntata di Storie Italiane in onda ogni mattina su Rai1. Il programma di attualità e cronaca condotto da Eleonora Daniele, oggi 22 febbraio ha affrontato ancora una volta un argomento molto a cuore alla presentatrice e di cui dovrebbe parlare la televisione intera. La situazione si fa sempre più complicata, stiamo parlando di tutti quei bambini affetti dalla SMA che non hanno possibilità di curarsi. Il farmaco è troppo costoso, cosa fare? “Non c’è più tempo” annuncia preoccupata la Daniele.

LEGGI ANCHE>>>Storie italiane, dramma per Elonoire Casalegno. Il racconto di quanto accaduto in ascensore

Storie italiane 22 febbraio: cosa preoccupa?

Storie italiane 16 febbraio
La conduttrice Eleonora Daniele (Screenshot)

LEGGI ANCHE>>>Storie italiane, Eleonora Daniele all’ospite in studio: “Sono senza parole”

“Non c’è più tempo. Anche se la risposta è negativa, è importante che arrivi subito, per dare la possibilità a questi genitori di curare all’estero i loro bambini”. Afferma preoccupata la conduttrice, che come aveva promesso, in ogni puntata fa un appello al riguardo. Insieme alla collaborazione di Maria Grazia Cucinotta, oggi in collegamento, sta portando avanti una grande battaglia che non intende di certo perdere. “E’ importante che l’AIFA autorizzi questo farmaco – spiega l’attrice – che può regalare la vita ai bambini malati di SMA”. La star siciliana ha poi continuato sottolineando che i piccoli sono in pericolo quotidianamente e che se la cura funzionasse anche solo per il 10% salverebbe comunque la loro vita.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Per molte famiglie il tempo è prezioso, molti bambini stanno perdendo la vita a causa  di questa malattia che ogni giorno si fa sempre più frequente. E’ il momento di agire!