Maria Paola Gaglione, arrestato il fidanzato della giovane morta cadendo dallo scooter

Ciro Migliore, detto “Cira”, era il fidanzato transgender di Maria Paola Gaglione, la giovane morta lo scorso settembre a seguito di una caduta dallo scooter: arrestato in un blitz antidroga

Ciro Migliore arrestato
Scooter (Getty Images)

I carabinieri di Napoli hanno arrestato Ciro Migliore, transgender soprannominato “Cira”, in un blitz antidroga. Il giovane, soltanto pochi mesi fa, era stato protagonista di un evento che sconvolse l’opinione pubblica. La sua fidanzata Maria Paola Gaglione, nella notte fra il 10 e l’11 settembre, era morta cadendo dallo scooter guidato proprio da quest’ultimo.

La coppia era inseguita da Michele Antonio Gaglione, 31 anni, fratello della vittima, che disapprovava la relazione fra i due. Attualmente, l’uomo si trova in carcere per omicidio preterintenzionale. Stessa sorte è ora toccata a Ciro, arrestato quest’oggi con l’accusa di spaccio.

LEGGI ANCHE —> Maria Paola Gaglione | Impronte del fratello prima dell’incidente

Ciro Migliore arrestato per droga: era il fidanzato di Maria Paola Gaglione

Ciro Migliore arrestato
Ciro Migliore (screenshot da YouTube)

LEGGI ANCHE —> Maria Paola, la rivelazione della madre di Ciro a Barbara D’Urso

Ciro Migliore, transgender da tutti soprannominato “Cira”, è stato incarcerato a Pozzuoli (Napoli), dopo il blitz che i carabinieri hanno guidato proprio nelle scorse ore. Circa 24 gli arresti, tra i quali figura l’ormai ex fidanzato di Maria Paola Gaglione, detenuto con l’accusa di essere un pusher.

Le indagini condotte dalla Procura di Napoli Nord hanno evidenziato che gli spacciatori, tramite accordi telefonici, davano appuntamento agli acquirenti in sedi ed orari prestabiliti. Ciro sembrerebbe essere uno dei principali artefici di questo traffico illecito, creatosi nella zona di Napoli. L’operazione antidroga ha portato alla notifica di 55 misure cautelari.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Droga
Droga (Getty Images)

I carabinieri hanno inoltre scoperto che, agli appuntamenti, si presentavano quasi sempre dei giovani incensurati, spesso e volentieri addirittura minorenni. Questo, abbinato alla consegna di esigue quantità di droga, consentiva agli spacciatori di avere meno problematiche con le forze di polizia.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL 22 FEBBRAIO 2021 GUARDA IL TG DI YESLIFE