Sanremo 2021, il brano di Aiello: il testo della sua canzone “Ora”

Prenderà parte al Festival di Sanremo con il brano “Ora”: quello che sappiamo sulla canzone di Aiello e il suo testo ufficiale

Chi è Aiello Sanremo 2021
Cantautore Aiello (foto Instagram)

Aiello farà il suo debutto sul palco della 71esima edizione del Festival di Sanremo martedì 2 marzo. Il cantautore calabrese presenterà il brano “Ora“, tratto dall’album “Meridionale” che uscirà il 12 marzo. Si tratta di una ballata autobiografica che mischierà Pop, classic e urban e racconterà di una storia ormai terminata. Un amore finito a causa di quelle paure che hanno prevalso sulla voglia di stare insieme. E ora è tempo di ricordare ciò che fu, le notti di passione e di quel “sesso ibuprofene” dal quale scappò via.

In attesa di ascoltare il brano in gara nella categoria Campioni, Tv Sorrisi e Canzoni ha rilasciato in esclusiva il testo completo della canzone.

LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021, chi è Aiello: tutto sul cantante di “Ora”

Testo di “Ora”, brano di Aiello

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A I E L L O (@_aiello__)

LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021, Amadeus annuncia la super ospite della prima serata

Testo di: Aiello. Editori: Piciola, Sugarmusic, Proprietà dell’Autore.

Ora ora ora ora
Mi parli come allora
Quando ancora non mi conoscevi
Pensavi le cose peggiori
Quella notte io e te
Sesso ibuprofene
Tredici ore in un letto
A festeggiare il mio santo
Il giorno dopo su un treno che mi portava a casa
Nessuno mi aveva detto “devi tornare a scuola”
Mi sono perso nel silenzio delle mie paure
L’atteggiamento di uno stronzo, invece era terrore
Non riuscivo a dirti che mi ricordavi di lei
Mi ricordavi di lui, ero fuori da poco
Ora ora ora ora
Te la ricordi ancora
Quella notte io e te
Sesso ibuprofene
Avevo il cuore malato
Ma tu non lo vedevi
Mi tenevo le pezze gelide dietro al petto
Ci tenevo a mostrarmi come un drago nel letto
Mi sono perso nel silenzio delle mie paure
L’atteggiamento di uno stronzo, invece era terrore
Non riuscivo a dirti che mi ricordavi di lei
Mi ricordavi di lui ero fuori da poco
Mi sono perso nella notte, non mi hai mai abbracciato
E mi vergogno a dirlo di solito sputo fuoco
Non riuscivo a dirti che mi ricordavi di lei
Mi ricordavi di lui, ero fuori da poco
Ho visto foto di te
Il tuo compagno, una bambina
Poi quella casa l’hai finita
Dovevi portarci me
Dovevi portarci me
Sesso ibuprofene
Mi sono perso nel silenzio delle mie paure
L’atteggiamento di uno stronzo, invece era terrore
Non riuscivo a dirti che mi ricordavi di lei
Mi ricordavi di lui ero fuori da poco
Mi sono perso nella notte, non mi hai mai abbracciato
E mi vergogno a dirlo di solito sputo fuoco
Non riuscivo a dirti che mi ricordavi di lei
Mi ricordavi di lui, ero fuori da poco

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter