Cambiamento climatico, i luoghi del mondo in cui causerà dei conflitti

Il cambiamento climatico in specifiche zone del Pianeta potrebbe rappresentare una reale minaccia per la sicurezza Nazionale: l’analisi.

Cambiamento climatico luoghi conflitti
(Foto-Rabe – Pixabay)

Il cambiamento climatico è un fenomeno da sempre osservato per i suoi riverberi negativi sul Pianeta, in particolare è riconosciuto come una minaccia per la sopravvivenza di tutte le specie, compresa quella umana. Non si limiterebbe, però, a dispiegare solo tali letali effetti. In un’analisi attenta condotta da Erin Sikorsky, direttore del Consiglio militare internazionale per il clima e la sicurezza, pare che in specifiche zone del mondo stia mettendo a rischio la sicurezza nazionale.

Leggi anche —> Cambiamento Climatico, grande aiuto da una stella marina

Cambiamento climatico, i luoghi in cui è seria minaccia alla sicurezza nazionale

Cambiamento climatico debito globale
(Getty Images)

Leggi anche —> Mutazioni animali dannose per le specie: effetto del cambiamento climatico

Erin Sikorsky, direttore del Consiglio militare internazionale per il clima e la sicurezza, ha effettuato un’analisi sull’attuale frangente. Dalla pandemia da Covid-19 agli eventi metereologici estremi, il pianeta è a serio rischio. In particolar modo, riporta la redazione di Prevention Web, ha sottolineato come il cambiamento climatico stia mettendo a dura prova tutte le nazioni del mondo, aumentando le tensioni tra loro soprattutto per la scarsità di risorse. Sikorsky, anche vicedirettore del Center for Climate and Security, ha affermato che, però, alcune potenze come Cina e Russia rifiuterebbero questa visione del fenomeno.

Nonostante il parere sfavorevole dell’Est, tuttavia, si è detto in ogni caso convinto che per limitare i rischi alla sicurezza che potrebbero derivare dal cambiamento climatico sarebbe necessario istituire dei “centri di sorveglianza” che facciano in modo di salvare vite innocenti.

Per Sikorsky sarebbero specifiche zone del Pianeta in cui questa connessione si sarebbe fatta sempre più pressante.

Asia Meridionale

Il comparto asiatico è dotato di armi nucleari che richiedono ingenti sfruttamenti delle risorse idriche. Per canalizzarle negli impianti vengono costruite dighe che determinano di conseguenza una scarsità delle risorse per la popolazione. Circostanza che sta aumentando le tensioni sociali.

Sempre in Asia particolare preoccupazione la desterebbe il fiume Mekong. La Cina non troverebbe accordi con i paesi limitrofi per gestire il suo flusso sempre più in diminuzione. Dato inversamente proporzionale, invece, all’innalzamento del livello del mare che immetterebbe, invece, acqua salata. Una mancata collaborazione che sta mettendo a repentaglio le risaie.

Un grattacapo non di poco conto considerato che ad essere minato è il comparto alimentare che potrebbe deteriorare la fetta di mercato in cui quella parte di Mondo non conosce eguali. Inoltre, le scorte per la popolazione vanno drasticamente diminuendo, ciò significa che venendo meno per il Paese ne sarà di certo bloccata l’esportazione.

Africa orientale

In Africa nel corso del 2020 numerosi sono stati i problemi registrati a causa di epidemie, invasioni di locuste ed inondazioni. Con il Covid-19, poi il colpo di grazia. Un quadro instabile a cui si è aggiunto anche un conflitto in Etiopia. La pressione generata dai cambiamenti climatici sta facendo crescere le tensioni tra i diversi gruppi armati per l’accaparramento delle risorse.

America centrale

A poter subire effetti sulla sicurezza nazionale a causa del cambiamento climatico anche l’America centrale, in particolare il Nicaragua. Condizioni meteorologiche estreme stanno mettendo a dura prova i raccolti di caffè della Nazione.

Un elemento di vitale importanza per il Pil, che con un crollo dei redditi adesso sta spingendo le popolazioni rurali ad abbandonare le proprie terre e recarsi negli USA.

Stati Uniti

A sorpresa nell’analisi rientrano anche gli Stati Uniti. Tempeste ed eventi estremi stanno pian piano deteriorando il lavoro delle aziende elettriche texane. In Florida la popolazione deve fare i conti con le inondazioni, in California con gli incendi. Tutte diversità di problematiche che stanno ingenerando non pochi problemi al governo centrale.

L’appello è, dunque, quello di non sottovalutare le gravi conseguenze che il cambiamento climatico potrebbe avere sul tessuto sociale di questi luoghi ove le popolazioni sono costrette a dover far fronte ai suoi effetti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Riscaldamento globale dati studio
(Getty Images)

Scarsità di risorse, eventi metereologici estremi, incendi, sono fattori che condurranno inesorabilmente a generare conflitti i quali si esterneranno con ogni probabilità in guerre che siano armate o per la sopravvivenza.

M.S.