Covid, Salvini dice no al lockwodn di Pasqua. Zingaretti replica – VIDEO

Il leader della Lega, Matteo Salvini, reputa irrispettoso un nuovo lockdown nel periodo Pasquale. Il segretario del PD, Zingaretti replica. 

Come già preannunciato, l’idea di un nuovo lockdown a Pasqua, così com’è stato a Natale, si concretizza sempre di più. Il leader della Lega reputa irrispettoso per gli italiani questo nuovo provvedimento. Matteo Salvini, si “rifiuta di pensare ad altre settimane e medi di paura e chiusura”. Il suo suggerimento sarebbe quello di intervenire a livello locale, qualora ce ne fosse la reale urgenza.

Il Covid-19 ha distrutto, oltre che la vita di milioni di persone, anche innumerevoli attività commerciali. Salvini chiede anche di rimettere in moto quelle attività economiche, sociali ed imprenditoriali che non corrono nessun rischio.

 

LEGGI ANCHE—-> Lucia Azzolina e i banchi a rotelle: “ora vi dico tutta la verità”

 

Zingaretti replica: “Salvini porta il paese fuori strada”

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti (Getty Images)

LEGGI ANCHE —-> Conti in tasca ai politici italiani. Il più ricco? Il nome che non vi aspettate

Nicola Zingaretti replica: ” Salvini porta il paese fuori strada”. Il segretario del PD ritiene che il leader della Lega, continui a sbagliare sulla pandemia e reputa questo suo modo di fare deleterio per l’Italia.

Zingaretti scrive su facebook: ” Prima sono state le mascherine, che erano inutili, ora, cavalcando la stanchezza di tutti, si attaccano le regole per la Pasqua. Quello che è irrispettoso per gli italiani e gli imprenditori è mettere a rischio le loro vite e prolungare all’infinito la pandemia e quindi la possibilità di avere la ripresa economica”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti (Getty Images)
E continua scrivendo: “Buon senso e coerenza è avere una linea indicata dal Governo e rispettarla. Così si sta in una maggioranza e si danno certezze alle persone.
I problemi si risolvono, non si cavalcano.