Chiude Live Non è la D’Urso, c’è lo zampino di Maria de Filippi?

Il programma serale Live Non è la D’Urso chiude e potrebbe non ritornare nemmeno a settembre. Per Dagospia ci sarebbe lo zampino di Maria de Filippi. E intanto Barbara incassa la solidarietà dei vip, ma non senza polemiche

Chiude Live non è la D'urso, c'è lo zampino di Maria de Filippi?
Barbara d’Urso e Maria De Filippi – screenshot

È ufficiale: il serale del programma condotto da Barbara d’Urso verrà sospeso. Il palinsesto prevedeva che continuasse fino a maggio e riprendesse a settembre, ma Mediaset ne ha deciso la fine anticipata. Il motivo sarebbe il calo di ascolti, ma secondo il blog Dagospia la realtà potrebbe essere un’altra. Una rivalità fra le regine di Canale 5.

Sembrerebbe infatti che Maria de Filippi abbia “chiesto e ottenuto dall’azienda – scrive Dagospia – una clausola nel suo contratto che proibisse alla D’Urso di trattare i temi dei suoi programmi e di sfruttare i personaggi delle sue trasmissioni. Una separazione netta. Per la serie: resta pure nel tuo trash-salotto ma non mettere le mani sulla mia roba”. Ma al momento nè Mediaset nè le due conduttrici hanno commentato.

LEGGI ANCHE -> Antonella Clerici e la rivelazione inaspettata sulla selezione degli ospiti

Chiude Live Non è la D’Urso, le reazioni dei vip

LEGGI ANCHE -> Lady Gaga: in fin di vita il dog sitter, rapiti i suoi cani. La ricompensa da capogiro

Molti vip hanno espresso solidarietà a Barbara d’Urso per la cancellazione. Paolo Brosio, spesso suo ospite, ha dichiarato: “I suoi programmi hanno sdoganato un modo di fare comunicazione. Mi dispiace: chiudere un programma non fa mai piacere a nessuno”. Ma il primo a sostenere Barbara d’Urso è stato – a sorpresa – il leader del PD, Nicola Zingaretti. Su Twitter ha scritto: “In un programma che tratta argomenti molto diversi tra loro hai portato la voce della politica vicino alle persone. Ce n’è bisogno!“.

Immediata la reazione sui social. Sdegnata, Selvaggia Lucarelli twitta: “Non solo esprimo tardivamente solidarietà alla Meloni, ma la voterò anche, di ‘sto passo #Pd”. E Luca Sofri, direttore del quotidiano “Post” non ci va giù leggero. “Le acrobazie per fare un tweet richiesto cercando di trovare qualcosa di sostenibile da dire: acrobazie fallite e finite in tragedia, direi”, commenta il giornalista.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Chiude Live non è la d'Urso e Nicola Zingaretti la difende
Barbara d’Urso e Nicola Zingaretti – Facebook

Non mancano i messaggi degli utenti: “Se la politica ha bisogno dei programmi di Barbara D’Urso per arrivare alle persone, ti devi fare due domande #Zingaretti” e “Il segretario del PD interviene su questioni di interesse nazionale: la chiusura del programma della D’Urso. Io…Io…boh!” sono solo due delle migliaia di reazioni negative.

Ma a difendere il segretario del Pd e il suo tweet su Barbara d’Urso ci pensa l’attrice Sandra Milo. “Zingaretti ha fatto benissimo ad esprimere il suo personale giudizio. Esprimo tutta la mia solidarietà e lo ringrazio. Mi dispiace per la mia amica Barbara, una donna unica. Non c’è nessuno come lei!”.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE