Muore a 96 anni e lascia 40 milioni di euro in eredità. Chi sono i beneficiari

Genova. Una signora di 96 anni si è spenta lo scorso dicembre nel capoluogo ligure lasciando in eredità una somma incredibile. Chi sono i beneficiari

muore a 96 anni testamento eredità
Mani – GettyImages

Un’ex professoressa di lettere, la signora Edmonda Marisa Cavanna, si è spenta lo scorso 9 dicembre. Conduceva una vita abbastanza riritata sia per l’età, sia per il carattere schivo,  in una villa di via Giordano Bruno, ad Albaro. Profondamente religiosa, è rimasta nel pieno possesso delle sue facoltà fino all’ultimo, tanto da essere stata in grado di scrivere ella stessa il proprio necrologio nel quale prendeva commiato dagli affetti più cari, ringraziava i medici che l’hanno seguita e abbracciava tutti gli ex alunni che ha formato in tanti anni di carriera.

Sono rimasti tutti sconcertati dall’ingente somma che l’anziana signora ha lasciato in eredità: circa 40 milioni di euro. Ben 5 su 8 beneficiari sono enti e istituzioni benefiche. Ma non solo. Scopriamo di chi si tratta.

Leggi anche —> Orrore in un fienile, pensionata rinvenuta in un lago di sangue: confessa il giovane ex

Muore a 96 anni e lascia in eredità 40 milioni di euro

muore a 96 anni testamento eredità
testamento – pixabay

Leggi anche —> Scoppia la rissa: studentessa di 14 anni muore accoltellata

La signora Marisa Cavanna non si era mai sposata. I suoi proventi derivano indubbiamente da una vita di lavoro e da fortune di famiglia.

25 dei 40 milioni lasciati in eredità andranno a istituzioni che benefiche e strutture ospedaliere, per la maggior parte sparse sul territorio genovese. 5 milioni andranno al Galliera, a cui spetteranno anche i ricavi della vendita della villa in via Giordano Bruno dove la donna viveva. 5 milioni anche al  Don Orione di Genova; stessa cifra all’ospedale pediatrico Gaslini e all’Associazione italiana per la ricerca sul Cancro. Le altre onlus e associazioni beneficiarie sono: Amnesty International, Amici senza frontiere, Save the Children, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Associazione italiana Amici di Roul Follereau, Lega del Filo d’oro, Suore missionarie della carità opera Madre Teresa di Calcutta, Piccole suore dei poveri, Fondazione Opera S. Francesco dei Poveri, Associazioni Missioni Don Bosco e Opera d’Assistenza ‘Progetto sorriso nel mondo’.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

muore a 96 anni testamento eredità
testamento – GettyImages

Ulteriori eredi sono la nipote (figlia del fratello), altri congiunti, il curatore testamentario che ha lavorato per la signora, portandole tanto rispetto da darle ancora del lei, e la badante a cui spettano 3,7 milioni di euro.