Tragedia sotto gli occhi della madre, 20enne si butta dal tetto di un albergo abbandonato

Un giovane ieri si è gettato da un albergo abbandonato di Abano, nulla da fare per lui. La tragedia sotto gli occhi della madre

Ragazzo si getta da un hotel abbandonato e muore, soffriva di depressione
Albergo chiuso (Foto di Christelle PRIEUR da Pixabay)

Immane tragedia ieri pomeriggio ad Abano, città termale della provincia di Padova, dove un ragazzo di 20 anni è salito sulla piattaforma esterna di un albergo abbandonato e si è lanciato nel vuoto, un salto di oltre 10 metri verso terra che non gli hanno lasciato scampo. Il tutto sotto gli occhi della madre del giovane che cercava di farlo ritornare sui suoi passi per cambiare idea.

Il dramma si è consumato all’ex hotel Centrale situato in via Jappelli ormai chiuso da oltre vent’anni e completamente transennato per impedire a curiosi e ragazzi di entrare. La mamma del giovane ha chiamato impotente i sanitari del 118 non appena il figlio di è gettato nel vuoto, ma non appena sono giunti sul posto hanno constatato il decesso istantaneo dopo la caduta.

LEGGI ANCHE -> Torino, partorisce con la sindrome di Alstrom. È la prima al mondo

Il giovane soffriva di depressione, oggi sarebbe stato ricoverato in una struttura specialistica

Ragazzo si getta da un hotel abbandonato e muore, soffriva di depressione
Depressione (Foto di Anemone123 da Pixabay)

LEGGI ANCHE -> Tragica morte di un bimbo di 4 anni per aver inghiottito una puntina

Troppo grave le lesioni riportate nella caduta da oltre 10 metri di altezza per il giovane di 20 anni che ieri pomeriggio intorno alle 14 si è gettato a capofitto dall’ex hotel Centrale di Abano. Ha scavalcato le sbarre ed è salito di corsa sulla piattaforma esterna della struttura. Poi il salto nel vuoto sotto gli occhi della mamma che impietrita non ha potuto fare nulla.

Proprio la donna ha spiegato, sotto shock ai Carabinieri giunti sul luogo e guidati dal capitano Carmelo Recupero e dal luogotenente Luigi Troiano, la dinamica della tragedia di cui è stata testimone. Ha raccontato che il figlio soffriva di depressione diagnosticatagli da diversi anni, e proprio oggi sarebbe dovuto avvenire il ricovero in una struttura specialistica del padovano per ricevere cure appropriate.

Poco prima di correre sula balaustra della ex albergo dimesso, il 20enne aveva sentito la telefonata dei sanitari confermare alla mamma il suo ricovero per l’indomani. Troppo forte per lui affrontare questa notizia ed è crollato. “Vado ad ammazzarmi”, ha urlato alla mamma prima di uscire precipitosamente dall’abitazione, poco distante dall’ex albergo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Ragazzo si getta da un hotel abbandonato e muore, soffriva di depressione
Vecchio hotel (Foto di Michael Gaida da Pixabay)

È riuscito a seminare la donna e ad arrampicarsi al terzo piano dell’edificio prima di gettarsi di sotto. Come riporta Il Gazzettino, “il suo corpo è caduto sul cemento del piano rialzato che si affaccia sul retro dell’edificio, verso il Parco termale urbano. Il sindaco di Abano, Federico Barbierato, è sconvolto per l’accaduto e porge le sue più sentite condoglianze alla famiglia del giovane.