Cibi di colore verde: quali sono e quali proprietà e benefici hanno

Frutta e verdura di stagione di colore verde aiutano a mantenere in salute l’apparato cardiovascolare e sono ottimi antiossidanti per l’organismo

Frutta e verdura di colore verde, proprietà ed usi in cucina
Frutta e verdura colore verde (Foto di marijana1 da Pixabay)

5 le porzioni giornaliere di frutta e verdura, ma 5 anche i colori base che dovrebbero finire nel nostro piatto con regolarità. I bianchi, i verdi, i giallo-arancio e i blu-viola della tavolozza alimentare non sono scelti causalmente ma hanno tutti delle caratteristiche organolettiche molto diverse.

Questi pigmenti sono tanti e hanno tutti un’azione diversa. Ecco perché a noi conviene nutrirci, seguendo questa tavolozza multicolor ruotando costantemente la tavolozza del piatto vegetale a seconda della stagionalità e della stessa giornata.

La stessa Unaproa (Unione dei produttori italiani di frutta e verdura) qualche anno fa, coadiuvata dal Ministero della Salute italiano aveva lanciato proprio lo slogan “I 5 colori del benessere, nutritevi dei colori della vita”. Uno schema questo dei cinque colori appunto che è decisamente più facile da ricordare sia per i bambini che per gli adulti, che associano le caratteristiche nutrizionali del prodotto appunto alla gamma cromatica.

LEGGI ANCHE -> Cibi giallo-arancio: quali sono e quali proprietà e benefici hanno

Quali benefici hanno gli alimenti verdi

Frutta e verdura di colore verde, proprietà ed usi in cucina
Basilico (Foto di Ogawax da Pixabay)

LEGGI ANCHE -> Pepe di Sichuan, benefici e utilizzi in cucina: tutti i dettagli

Per la frutta e verdura di colore verde dovrebbe venirci in mente la clorofilla, sostanza che ha una potente azione antiossidante. Ma ci sono anche i carotenoidi (luteina), la cui carenza pare esporre a un maggior rischio di malattie, ad esempio del sistema cardiovascolare e tumorali.

Sempre questi sono coinvolti poi nella vista, nello sviluppo delle cellule epiteliali e nel processo di ossidazione dei radicali liberi. Questa categoria di prodotti contiene però anche buoni quantitativi di acido folico, vitamina C, magnesio.

Gli ortaggi a foglia verde sono una grande fonte anche di acido folico e di folati, sostanze protettive nei confronti delle malattie cardiovascolari e il cui deficit in gravidanza è responsabile di una grave malattia a carico del neonato, la spina bifida.

Tra le verdure di colore verde ricordiamo agli asparagi, basilico, bieta, broccoletti, broccolo, carciofo, cetriolo, cicoria, cime di rapa, invidia, lattuga, ortiche, piselli, peperone, peperoncino, prezzemolo, radicchio verde, spinaci, verze, zucchine. Tra la frutta invece avocado, mela, kiwi, uva.

Verdure verdi in cucina, due ricette facili e divertenti da servire a tavola

Frutta e verdura di colore verde, proprietà ed usi in cucina
Cavolfiore (Foto di Ulrike Leone da Pixabay)

Come ricette alternative per consumare al meglio queste verdure di colore verde, consigliamo due ricette facili da poter replicare a casa anche per chi ha poco tempo a disposizione:

Orzotto con formaggio, erbe e spinaci

  • 260 gr orzo perlato
  • 100 gr spinaci novelli
  • 100 gr erbetta
  • 80 gr caprino
  • 1 cipollotto
  • b. erba cipollina
  • 5 foglie prezzemolo
  • 5 rametto maggiorana
  • 1 l brodo vegetale
  • 2 cucchiai olio di oliva extravergine
  • b. sale

Preparare un soffritto per l’orzo con del cipollotto fresco, versare l’orzo ed il brodo e far cuocere. Nel frattempo preparare il sugo con le verdure: lavare gli spinaci novelli, le erbette o bietoline, sgocciolarle e tritarle con il coltello. Tritate poi anche gli steli di erba cipollina, le foglioline di maggiorana e quelle di prezzemolo. Quando la cottura dell’orzo è quasi ultimata versare le erbe e ultimare con del caprino fresco per amalgamare il tutto ed emulsionare il piatto.

Polpette di cicoria con crema di fave

  • 400 gr fava
  • 500 gr tarassaco foglie (o dente di leone)
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai ricotta dura
  • 4 cucchiai pane grattugiato
  • 5 cucchiaini finocchio semi
  • b. olio di oliva extravergine
  • b. sale
  • b. pepe

Pulire la cicoria selvatica e scottatela in abbondante acqua salata per 5 minuti a pentola scoperta. Quando sarà pronta, va scolata, strizzata bene, e sminuzzata. In un recipiente amalgamarla con l’uovo, la ricotta e il pangrattato, sale e pepe.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da weloveeat (@food_excellence)

Pulire poi le fave e lessarle, quando saranno pronte vanno emulsionate con il mixer a immersione assieme all’ olio d’oliva extravergine e i semi di finocchio. Dall’impasto di tarassaco, realizzare tante polpettine aiutandovi con il palmo della mano, friggetele in olio bollente e servire con la crema di fave e fette di pane casereccio tostate.