Whatsapp: dal 15 maggio si rischia l’inattività, attenzione alla nuova normativa

La nuova normativa sulla privacy di Whatsapp andrà in vigore dal 15 maggio: ecco come evitare di non poterla più utilizzare.

Whatsapp attenzione nuova normativa
Whatsapp (Getty Images)

Ad oggi sono ormai in pochissimi a non usufruire dei vantaggi e dell’immediatezza forniti dall’applicazione di Whatsapp attualmente in possesso del gruppo Facebook. Eppure la lunga serie di comodità potrebbe svanire per alcuni dei suoi più assidui utilizzatori a partire dal prossimo 15 maggio. Infatti è stata varata dalla compagnia una nuova normativa sulla privacy, alla quale si consiglia di prestare la massima attenzione. Dare per scontato le informazioni contenute, e commettendo distrattamente una falsa accettazione, potreste richinare di non poter più accedere con le vostre credenziali, perdendo l’attività del vostro account. Scopriamo adesso come evitare che ciò accada.

Leggi anche —>>> Pericolo WhatsApp: in rete le versioni farlocche. Come smascherarle?

Whatsapp, ecco come reagire alla nuova normativa sulla privacy 

whatsApp truffa codice
WhatsApp (Getty Images)

Potrebbe interessarti anche —>>> WhatsApp, vuoi vedere cosa fanno i tuoi contatti? Il sistema accertato

Secondo gli esperti in materia, avendo già letto con netto anticipo ed attentamente i termini delle condizioni della nuova informativa, si può seguire la loro guida per non commettere errori di cui potremmo sicuramente pentirci. Il 15 maggio la piattaforma di messaggistica istantanea invierà a tutti i suoi utilizzatori un messaggio contenente tutte le novità previste per la nuova attualità.

 

Chi conosce già bene le procedure, essendo iscritto già da anni alla piattaforma, saprà il rigore sapientemente mantenuto e recentemente reso ancor più insistente riguardo alle leggi in vigore sul rispetto della propria privacy. Ed è proprio in merito a ciò che tale iniziativa è stata proposta dai principali membri responsabili. All’arrivo del messaggio bisognerà fare molta attenzione ai contenuti e decidere nel breve tempo di due giorni. Se questo non avvenisse si verrebbe automaticamente considerati non attivi e si perderanno i diritti verso il proprio profilo di appartenenza.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

WhatsApp, nuova stangata per gli utenti
WhatsApp (Foto di antonbe da Pixabay)

Il principale consiglio è quello di anticipare le mosse dell’applicazione iniziando a studiare la situazione privacy del proprio profilo già dalle informazioni. Basterà appunto semplicemente aprire il pannello informazioni dedicato alla piattaforma e fare richiesta al server per riceverle in un massimo di tre giorni feriali.