Fiorello: “Non dovevamo fare Sanremo, poi Amadeus mi ha convinto così”

Sul palco dell’Ariston Fiorello ricorda lo scorso Festival e come Amadeus fosse convinto di non volerlo replicare. Poi quella chiamata che cambiò le carte in tavola…

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Sanremo Rai (@sanremorai)

Amadeus e Fiorello hanno dato il via alla 71esima edizione del Festival di Sanremo che quest’anno ha dovuto affrontare delle inevitabili modifiche. La più incisiva senza dubbio quella che riguarda l’assenza del pubblico in sala che ha portato a inizio serata proprio Fiorello a cercare di stemperare la tensione in merito.

Successivamente, dopo un duetto con i fiocchi, i due presentatori hanno voluto fare un tuffo nel passato e tornare allo scorso febbraio quando su quello stesso palco decretarono vincitore Diodato. Prima di presentare lo scorso vincitore e la sua esibizione di “Fai Rumore” Fiorello racconta in esclusiva cosa ha convinto Amadeus a duplicare la loro esperienza.

LEGGI ANCHE -> Fiorello: “Si sta sentendo male qualcuno tra le poltrone” e si fionda in mezzo

La chiamata che convinse Amadeus a presentare per la seconda volta Sanremo

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Sanremo Rai (@sanremorai)

LEGGI ANCHE -> Fiorello a Sanremo: “Draghi è una sorta di Merkel con la cravatta”

Fiorello torna a ricordare lo straordinario successo dello scorso Festival di Sanremo e di come proprio Amadeus fosse convinto di non voler replicare la conduzione. “È andato troppo bene, non potremo mai fare di meglio“, gli disse.

Poi in estate, mentre si trovava al mare, Fiorello ricevette una chiamata proprio dall’amico. “Dobbiamo fare Sanremo, dobbiamo farlo, non sai chi mi ha chiamato“, disse. “Oddio chi? Il Presidente? Chi?“, chiese Fiorello. “Mi ha chiamato Paolo Fox!esclamò il presentatore.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

I due scherzano su come il loro destino fosse scritto nelle stelle e questo Sanremo, nonostante le difficoltà, doveva rivederli su quel palco.