L’accusa di Meghan Markle per bullismo sui dipendenti della Royal Family

Alcuni dipendenti della Royal Family hanno accusato Meghan Markle per atti di bullismo nei loro confronti. Poi la reazione della duchessa.

Meghan Markle accusa bullismo
Meghan Markle (Getty Images)

A pochi giorni di distanza dalla notizia provocatoria pubblicata sul Times nei riguardi della duchessa di Sussex e moglie del principe Harry, Meghan Markle, arriva la smentita in diretta televisiva. Meghan è stata accusata da alcuni dipendenti della Royal Family di aver assunto nei loro confronti ed in più occasioni comportamenti di bullismo. “Bullizzava i dipendenti fino alle lacrime“, sarebbero state le parole incriminanti del quotidiano britannico. Meghan, ospitata da Oprah Winfrey, si è subito difesa sui fatti raccontati dalla rivista, alludendo ad un volontario nei suoi confronti da parte della stampa inglese.

Leggi anche —>>> Kate Middleton: nuovo look e nuova rivalità con Meghan Markle

Meghan Markle sarebbe una “manipolatrice”: l’accusa di bullismo e la verità

Potrebbe interessarti anche —>>> Harry Windsor: Meghan si defila dopo il fallimento dell’associazione

Secondo quanto annunciato da Meghan, infatti, i racconti che la farebbero sembrare una “crudele manipolatrice” risalirebbero al periodo che precedeva il trasferimento della coppia  negli Stati Uniti. La sorgente delle accuse proverrebbe dalle dichiarazioni di due membri del team di collaboratori della Famiglia Reale.

A poi schierarsi a favore della lady si presenterà anche il discorso il portavoce di Meghan ed Harry. “La duchessa è rattristata da questo ultimo attacco alla sua persona, in particolare non si capacita di come si possa accusare qualcuno che è stato a sua volta vittima di bullismo ed è profondamente impegnato a sostenere coloro che hanno subito traumi“, avrebbe spiegato in tal modo il loro rappresentante su quale sarebbe la verità.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Irama (@irama.plume)

Dunque, in virtù della giustizia e stando a quanto accaduto, le fake news riportate potrebbero avere gravi conseguenze per la testata giornalistica britannica. Vista anche l’intenzione della coppia di voler perseguire l’iniziale e ben consigliata idea di una battaglia legale nei confronti della ormai palese “campagna diffamatoria“.