Uomo muore improvvisamente davanti un panificio: l’autopsia svela la causa

Davanti ad un panificio di Caltanissetta un uomo è morto mentre consumava un pasto: soffocato da un boccone andatogli di traverso.

Caltanissetta uomo muore soffocato in panificio
(Okan Caliskan – Pixabay)

Tragedia a Caltanissetta davanti ad un panificio. Nella giornata di ieri un uomo si sarebbe recato nell’attività commerciale per acquistare il pranzo. Una volta uscito all’esterno avrebbe addentato il suo pasto e, poco dopo, si sarebbe accasciato a terra sotto gli occhi increduli dei gestori del locale ed alcuni passanti.

Inutili i tentativi di rianimazione operati dai sanitari del 118, sopraggiunti immediatamente sul posto, dopo la chiamata di chi aveva assistito alla scena. La prima ipotesi di un infarto fulminante sarebbe stata quasi subito scartata. L’ispezione cadaverica effettuata dal medico legale, avrebbe ricondotto la morte ad un’asfissia.

Leggi anche —> Grave incidente sul lavoro: giardiniere rimane folgorato mentre pota delle piante

Caltanissetta, uomo muore davanti un panificio: soffocato da un boccone di cibo

Bergamo precipita auto fiume muore 55enne
Ambulanza (Dmitry Vereshchagin- AdobeStock)

Leggi anche —> Incidente mortale in quad: muore bambina di due anni

Si sarebbe accasciato in terra e nessun tentativo di rianimazione è riuscito a salvarlo. Neanche quello degli operatori del 118 immediatamente giunti nei pressi del panificio, allertati da chi aveva assistito alla scena. Così si è spento nella giornata di ieri, martedì 2 marzo, un uomo di Caltanissetta, mentre stava consumando il suo pasto.

In un primo momento, coloro i quali avevano visto cadere al suolo il 55enne avrebbero pensato ad un infarto fulminante. Tuttavia, a seguito dell’esame autoptico disposto dalla Procura nissena, è emersa un’altra verità. Un boccone fatale, un pezzo di cibo andato di traverso che lo avrebbe soffocato; questa  la reale causa della morte, riporta la redazione de Il Fatto Nisseno.

Sul posto, oltre a due ambulanze, infatti, sono sopraggiunti anche il sostituto procuratore di turno ed un medico legale per accertare la dinamica dei fatti. Proprio quest’ultimo, ad una prima ispezione cadaverica, aveva notato che la morte era riconducibile ad un’asfissia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Monza giardiniere folgorato
Ambulanza (Vpardi- AdobeStock)

Stando a quanto riferisce sempre Il Fatto Nisseno, è possibile che la tragedia si sia verificata anche a causa dell’assunzione da parte del 55enne di alcuni farmaci che ne avrebbero ridotto la capacità di deglutire, nonché il riflesso della tosse.