Covid, nuovi studi confermano un dato importante sui bambini

Cosa sappiamo sul Covid legato ai bambini? Alcuni studi confermano una novità, ecco di cosa si tratta. Arriva l’avviso dei pediatri

covid bambini
bambino (Getty Images)

La Società italiana di pediatria lancia un annuncio importante riguardante la questione Covid legata ai bambini: quelli obesi sono più vulnerabili al virus. Infatti i piccoli che sono sovrappeso possono contrarre la malattia più facilmente e soprattutto sotto forme più gravi, quasi tre volte in più rispetto ad un bambino normopeso. Lo conferma uno studio multicentrico pubblicato da poco sul Journal of Pediatrics. 

LEGGI ANCHE>>>Disabili: qual è la loro situazione Covid? Il rischio si fa sempre più vivo

Covid, cosa rischiano i bambini obesi?

covid bambini
(Getty Images)

LEGGI ANCHE>>>Covid, il nuovo commissario Figliuolo cambia il piano vaccinale – VIDEO

Lo studio multicentrico appena pubblicato sul Journal of Pediatrics ha analizzato i dati di duecentottantuno pazienti pediatrici ricoverati per infezione da SARS-CoV2. Gli esperti hanno rilevato che, anche in età pediatrica, l’obesità e la presenza di ipossia, cioè carenza di ossigeno, rappresentano fattori predittivi di un maggiore interessamento respiratorio. Nello specifico, per un bambino obeso, rispetto ad uno senza complicazioni, il rischio relativo di sviluppare una forma grave di Covid è pari a 2.87 e tale dato confermerebbe l’ipotesi che l’obesità rappresenti un importante fattore di rischio per manifestazioni cliniche più severe. In Italia i casi tra i più piccoli sono sempre più frequenti, 9,4%, ed il nostro Paese è al quarto posto in Europa, dopo Cipro, Grecia e Spagna, tra i luoghi con i più alti valori di eccesso ponderale nell’infanzia. Non manca poi l’alta percentuale di bambini sovrappeso, 20,4%.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

covid bambini
(Pexels_pixabay)

Così in occasione della Giornata mondiale dell’obesità, che si terrà domani 4 marzo, la Società italiana di pediatria sottolinea l’importanza di azioni di contrasto all’obesità infantile. “Urgono politiche sociali per contrastare l’epidemia di obesità sin dall’infanzia” spiegano gli esperti.