Ex poliziotto si suicida, era rimasto vedovo da poco

Ex poliziotto si suicida a Roma nel cuore del pomeriggio e nell’androne della palazzina dove abitava. Tutto ha un significato per gli investigatori

Retroscena dietro il femminicidio di Clara
Soccorritore ambulanza (Foto di Gianni Crestani da Pixabay)

Mezza Roma è rimasta scossa per la morte di un ex poliziotto, un pensionato di 84 anni che improvvisamente ha deciso di farla finita. Si è suicidato nell’androne del palazzo dove abitava, in via Sabotino, sparandosi un colpo di pistola alla tempia destra.

Il fragore dello sparo è risuonato su tutta la via e tutti i residenti ne sono stati colpiti. Poi il ritrovamento dell’anziano che nel pomeriggio di ieri, intorno alle 15, ha deciso di farla finita proprio all’ingresso della palazzina dove abitava, al confine tra i quartieri di Prati e Della Vittoria.

L’identità dell’anziano non è stata rivelata, ma si sa che come poliziotto aveva lavorato a lungo nel commissariato di Prati. Il gesto dell’uomo è stato improvviso e sul fatto ora indaga la polizia. Da poco però era rimasto vedovo e tra le ipotesi messe in campo anche quella dello sconforto per la perdita della sua cara moglie che morta lo scorso ottobre per via di una grave malattia.

LEGGI ANCHE –> Precipita in un crepaccio durante escursione: uomo muore dopo un volo di circa 300 metri

Ex poliziotto si suicida, un luogo scelto non a caso

Pistola
Pistola (Getty Images)

LEGGI ANCHE –> Tragico incidente stradale: cantoniere perde la vita, grave il collega

I passanti hanno visto il corpo e subito sono intervenuti chiamando i soccorsi. Tutto inutile per il 118 ed i sanitari accorsi in via Sabatino. L’ex poliziotto è morto sul colpo e per lui non c’è stato nulla da fare.

Tra i primi ad accorrere per i soccorsi i vicini di casa dell’84enne ed i negozianti della zona, tutti avevano avvertito in modo nitido il fragore dello sparo che si era ampliato per la conformazione dell’androne della palazzina.

Le prime persone accorse hanno trovato l’uomo, a terra e senza vita, ancora con la pistola in mano, forse proprio quella che per aveva usato in tanti anni di servizio. Il luogo scelto per il tragico gesto, per gli investigatori non sarebbe casuale. Proprio in quell’androne la moglie del pensionato lo aspettava quando tornava dal lavoro o quando dovevano uscire insieme per la spesa e altre commissioni. Un simbolo importantissimo per lui dunque, di un amore spezzato dalla malattia di lei.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Polizia
(Equatore – Adobe Stock)

Un simbolo quindi di una vita in due che era stata felice, prima che venisse travolta l’anno scorso da un evento inaspettato.