Antartide, iceberg grande quanto Roma si stacca – immagini incredibili

Noto come A74, il gigantesco blocco di ghiaccio si è staccato dalla piattaforma di ghiaccio di Brunt una settimana fa.

Lo scorso venerdì 26 febbraio in Antartide si è staccato un iceberg. Le dimensioni sono imponenti: i circa 1.270 km2 per 150 metri di spessore fanno del blocco di ghiaccio un maestoso colosso, la cui estensione è equiparabile a quella della città di Roma (1,285 km²). L’immensa piattaforma è stata ribattezzata come A-74, in linea con la nomenclatura basata sul quadrante antartico che la ospita. Lo scorso sabato foto e video diffusi in rete mostrano l’incredibile ampliamento della frattura, accuratamente monitorata dalle immagini satellitari.

LEGGI ANCHE >>> Autobomba in un ristorante a Mogadiscio: almeno 20 morti

Le immagini satellitari di A74: la fessura e il distacco

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Stupra una minorenne, il consiglio del giudice: “Se la sposi eviti il carcere”

La grande massa di ghiaccio è stata avvistata per la prima volta tramite GPS verso la fine febbraio dal British Antarctic Survey. La notizia è stata successivamente accertata dal National Ice Center statunitense attraverso le incredibili immagini fornite da Sentinel-1A, satellite facente parte di una piccola costellazione adibita al monitoraggio dei cambiamenti climatici sulla Terra di cui fa parte anche Sentinel-6, l’ultimo ad essere stato lanciato in orbita dalla NASA a ottobre 2020.

Il gigantesco iceberg ha abbandonato la piattaforma di ghiaccio Brunt, localizzata nella regione antartica occidentale della Terra di Coats: si tratta della sporgenza galleggiante dei ghiacciai che sono emersi dalla terraferma nel Mare di Weddell. La sua drammatica spaccatura consegue a una profonda crepa formatasi lo scorso novembre 2020. I recenti dati sulla velocità della superficie della piattaforma ghiacciata avevano già in precedenza indicato una rapida spaccatura sulla superficie della lastra, la cui apertura continuava a tagliare circa 1 km al giorno. Nelle ultime ore di venerdì la fessura si estese in maniera repentina, prima di staccarsi definitivamente dal resto del ghiacciaio.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Data la staticità dell’iceberg, per il momento il suo distacco non rappresenta una minaccia per la stazione di ricerca Halley VI del British Antarctic Survey.

Fonte ABC, BBC