Rassegna stampa del 6 marzo: le notizie più importanti del giorno

Rassegna stampa della giornata di sabato 6 marzo 2021: le notizie più importanti ed i servizi giornalistici.

Novara, ergastolo per madre ed ex fidanzato dopo aver ucciso il piccolo Leonardo

Omicidio Cerciello, ergastolo
Aula di tribunale (pixabay)

Si è concluso il processo aperto per l’omicidio del piccolo Leonardo, il bimbo di 20 mesi ucciso a Novara il 23 maggio 2020. L’accusa ha chiesto per gli imputati, la madre Gaia Russo ed il compagno di lei Nicolas Musi, il massimo della pena: l’ergastolo.

Secondo quanto emerso dal processo, erano gli unici ad essere presenti al momento dei fatti. In particolare a togliere materialmente la vita al piccolo sarebbe stato l’uomo, ma la donna non avrebbe fatto alcunchè per impedirlo il che l’avrebbe resa, secondo l’accusa parimenti responsabile. Soprattutto pechè pare non fosse la prima volta che il compagno si scagliasse contro il bambino.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Novara, ergastolo per madre ed ex fidanzato dopo aver ucciso il piccolo Leonardo

Omicidio Cerciello, l’Accusa chiede l’ergastolo per gli imputati

Per l’omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri, Mario Cerciello Rega avvenuto il 26 luglio 2019, la pubblica accusa ha richiesto l’ergastolo nei confronti degli imputati.  Il militare venne ucciso a coltellate nel quartiere romano di Prati il 26 luglio 2019, mentre si trovava insieme ad Andrea Varriale, collega rimasto ferito.

Il Pm Maria Sabina Calabretta ha chiesto, quindi, alla Corte d’Assise il massimo della pena per i due giovani statunitensi alla sbarra: Finnegan Lee Elder e Cristian Gabriel Natale Hjorth. Nel corso delle sue conclusioni il Procuratore ha affermato come l’aggressione ai danni della vittima sarebbe stata di una violenza inaudita. Il vicebrigadiere ben poco avrebbe potuto fare pe difendersi, considerato che l’obbiettivo dei due imputati sarebbe stato solo uno: quello di ucciderlo. Un vero e proprio agguato durato meno di un minuto, circa 30 secondi.

Attimi di panico in cui neanche il collega Varriale è potuto intervenire poiché impegnato in una colluttazione con un terzo soggetto. In conclusione l’accusa ha spiegato che entrambi i due imputati avrebbero agito consapevolmente, il che rende a suo avviso giusta la richiesta dell’applicazione del massimo della pena.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Omicidio Cerciello, l’Accusa chiede l’ergastolo per gli imputati

Bollettino del 6 marzo: i dati della pandemia di oggi in Italia

Nella giornata di ieri come di consueto, i numeri riguardanti la pandemia da Covid in Italia sono stati resi noti attraverso tabella sanitaria dal Ministero della Salute. Come riportato da quest’ultimo, il dato delle persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza era aumentato a 3.046.762. In crescita anche i soggetti attualmente positivi ieri pari a 465.812. Aumentavano anche i ricoveri in terapia intensiva giunti a 2.571 pazienti. Il dato dei guariti era arrivato a 2.481.372. Purtroppo saliva ancora il bilancio dei decessi che raggiungeva il totale di 99.578.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 6 marzo: i dati della pandemia di oggi in Italia

Sanremo 2021, tutti i momenti salienti della quarta serata

La quarta serata del Festival di Sanremo è stata ricca di emozioni. Già in apertura il pubblico ha potuto assistere ad un evento clou, ossia la finale delle nuove proposte. A trionfare il giovanissimo Gaudiano con la sua “Polvere da sparo”, una canzone per lui ricca di significato. Il testo è, infatti, dedicato al padre purtroppo venuto a mancare. Emozioni anche al momento dell’assegnazione del Premio Mia Martini che la critica ha deciso andasse a Wrongonyou mentre quello Lucio Dalla al siciliano Davide Shorty.

Ospite d’eccezione sul palco la talentuosa e stimatissima Barbara Palombelli, che insieme ad Amadeus, Fiorello e Zlatan Ibrahimovic ha condotto la serata.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Sanremo 2021, tutti i momenti salienti della quarta serata

Amadeus e il terzo Sanremo: arriva annuncio ufficiale

Nonostante l’indiscutibile successo, Amadeus ha annunciato che non ci sarà un terzo Festival di Sanremo sotto la sua conduzione. Niente Ama ter, come da lui stesso reso noto. Proprio come il collega Carlo Conti, si fermerà a due.

Ieri sera è andata, quindi, in onda l’ultima conduzione congiunta della Competizione Canora, firmata Fiorello-Amadeus.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Amadeus e il terzo Sanremo: arriva annuncio ufficiale

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Sanremo 2021 classifica finale
Amadeus e Fiorello a Sanremo 2021 (Getty Images)

Il noto presentatore ha spiegato che “due eventi storici” sono sufficienti ed ha specificato come Sanremo non sia un programma tv, bensì un progetto.