Ambra difende Renga dalle accuse e affossa Willie Peyote

Ambra difende Renga e la sua esibizione al Festival di Sanremo. Sui social si espone e risponde per le rime a Willi Peyote

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Renga (@francescorenga)

Un’altra moglie tirata in ballo in questo Festival, dunque, dopo il caso Chiara Ferragni che avrebbe ‘sponsorizzato’ il marito Fedez sui propri canali social. Sul sito consumatore.com che ha seguito la vicenda, trovi la risposta di Fedez al Codacons.

Tornando alla vicenda Willie Peyote, il rapper torinese si è molto fatto apprezzare quest’anno all’Ariston arrivando anche sul podio nelle classifiche che hanno preceduto l’ultima puntata. Ma oltre la musica ha acceso i riflettori su di sé per via di alcune sue affermazioni che non sono passate inosservate.

Il giovane infatti c’è andato giù pensate su due suoi colleghi che sono però due grandi voci del nostro panorama musicale: Francesco Renga e Ermal Meta, tirando anche in ballo il giovane Aiello.

L’accusa per Ermal Meta che si è classificato terzo è stata lanciata verso la scelta delle cover. Un omaggio a Lucio Dalla per il cantante di origini albanesi che ha cantato “Caruso”. Per Willie Peyote una scelta “ruffiana” perché portata sul palco dell’Ariston in concomitanza del compleanno dell’artista scomparso.

Esternazioni fatte pubblicamente dal rapper torinese che avrebbe potuto dirle di persona al cantante di “Un milione di cose” visto che i loro camerini erano vicini. Ma passiamo ora alla vicenda di Renga.

Ambra difende Renga, risponde per le rime e Willie Peyote

E se Willie Peyote con Ermal Meta non è stato carino, con Francesco Renga c’è andato giù pesante. Commento poco piacevole se non offensivo che ha tirato in basso anche Aiello. “Io credo che Renga, e mi dispiace dirlo perché lui era uno dei rappresentanti della bella vocalità all’italiana, ha cag…to sul microfono… o l’ho pensato solo io? Ti dico solo che ad un certo punto sembrava Aiello”.

Insomma un commento di sprezzo verso colui che il Festival di Sanremo lo ha già vinto con la sua “Angelo” nell’edizione di Paolo Bonolis. E se il diretto interessato ha preferito tacere ringraziando chi lo ha sostenuto, la sua ex compagna e madre dei suoi figli, Ambra Angiolini non ci ha pensato due volte a difenderlo, zittendo del tutto il rapper.

“Gli altri fanno i paraculi o cagano sui microfoni ma quello che esce dalla sua bocca è l’unica cosa che puzza” ha commentato l’attrice dopo le esternazioni di Willie Peyote. Accuse rispedite al mittente e frecciatina bella tosta per lui.