Bonus Baby Sitter, come funziona e come chiederlo. Le novità

Bonus Baby Sitter riconfermato anche con il nuovo Decreto che sarà in arrivo. Vediamo cosa si sa già su questo aiuto alle famiglie

Bonus irpef febbraio
(Getty Images)

Le misure di sostegno alle famiglie in questo anno difficile sono arrivate ma per alcuni non sono state sufficienti. C’è da dire che sono stati proprio i bambini quelli che hanno accusato maggiormente il colpo di questa dura pandemia, costretti a restare a casa, seguire le lezioni a distanza, non poter giocare e ridere con la loro spensieratezza. Ed i genitori da parte loro hanno avuto difficoltà a gestire la cosa.

Le misure a loro sostegno in emergenza hanno stabilito congedi straordinari per i dipendenti che hanno dei figli under 14 e disabili e anche la possibilità di lavorare in smart-working per chi ha dei figli fino a 16 anni. Si aggiunge a questo anche il bonus baby sitter, importante per quelle famiglie che non hanno la possibilità di rimanere a casa dal lavoro oppure che non sono dipendenti.

Le baby sitter diventano così risorsa essenziale per badare ai piccoli a casa e il governo ha ben pensato di dare un sostegno alle famiglie. Il bonus era stato già introdotto dai governi Conte e sarà presente anche nel Decreto Sostegni a firma di Draghi che dovrebbe essere approvato nella prossima settimana. Nel mentre vediamo cosa si sa già per questa misura che i genitori attendono.

LEGGI ANCHE ->  Bonus Cashback, il grande cambiamento: ora non è più possibile farlo

Bonus Baby Sitter, quello che arriva con il nuovo Decreto

maestra negazionista dichiarazione
Una bambina svolge i compiti in classe (getty images)

LEGGI ANCHE -> Bonus facciate 2021, recupero del 90% delle spese sostenute: di cosa…

Il Bonus Baby Sitter in cosa consiste? In un contributo economico studiato per far fronte al pagamento delle baby-sitter che hanno il compito di custodire i figli nel periodo in cui le scuole restano chiuse nel corso della pandemia. E da lunedì in moltissime regioni italiane che diventano zona rossa i bambini e i ragazzi resteranno a casa seguendo le lezioni a distanza. Ecco che le baby sitter ritornano essenziali per le famiglie.

Il voucher,  riconfermato dal governo Draghi, è destinato ai lavoratori autonomi e quelli impegnati nei servizi assistenziali o di sicurezza che hanno dei bambini o dei giovani fino a 14 anni o che siano disabili senza limiti di età, che restano a casa con la chiusura delle scuole.

Il Decreto Sostegni dovrebbe seguire le modalità che sono state già attivate nel 2020. L’erogazione dovrebbe avvenire dunque tramite il Libretto famiglia e dovrebbe essere cumulabile con i permessi straordinari della Legge 104 /92 per Covid 19.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

spese sanitarie
(stevepb – pixabay)

Il bonus può essere utilizzato anche per retribuire i nonni che fanno da babysitter o anche altri parenti che si prestano per questo ruolo. Per richiederlo bisognerà sicuramente far riferimento al portale dell’INPS. Per avere altre specifiche è essenziale in questo momento aspettare la pubblicazione del Decreto.