La Vita in Diretta, le condizioni di Fabrizio Corona sono critiche

Ancora atti di autolesionismo da parte di Fabrizio Corona che si trova all’ospedale Niguarda ricoverato nel reparto di psichiatria. Le sue condizioni psicofisiche sono gravi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Si è ferito con una biro, rifiuta cibo e acqua” dicono gli avvocati di Fabrizio Corona che in queste ore è disperato e le persone che gli sono vicine temono che possa commettere gesti estremi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Oggi è un altro giorno, Claudio Gioè: “Quando l’avvocato di Riina disse che ero stato bravo”

“Corona potrebbe arrivare a gesti estremi e disperati”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Oggi è un altro giorno, Muriel: “Quando il prof di italiano mi disse hai la pancia”

Le condizioni dell’ex re dei paparazzi, affetto da una forma acuta di bipolarismo, sono molto critiche ma a nulla sono valsi gli appelli della madre Gabriella e delle persone che gli sono vicine, compresi gli avvocati di Fabrizio Corona che raccontano di un uomo distrutto.

In questo momento Fabrizio Corona è capace di qualunque cosa, la preoccupazione dei suoi legali è che possa commettere un gesto estremo di autolesionismo.

Noi siamo vicini alla madre di Fabrizio Corona – ribadisce il conduttore de La Vita in Diretta Alberto Matano –  ma come abbiamo già detto i provvedimenti dei giudici vanno rispettati“.

Oltre a tentare il suicidio con una penna biro, l’ex re dei paparazzi ha iniziato uno sciopero della fame e della sete che porterà avanti fino a che non incontrerà la presidente del Tribunale di Sorveglianza.

E’ una persona che non sta bene – dicono gli ospiti di Alberto Matano in studio – una persona non si taglia le vene per le telecamere. Chiunque si renderebbe conto che lo stato di salute in cui si trova è drammatico”.

Una voce fuori dal coro, invece, è rappresentata da Anna Pettinelli che dice: “Non credo ci sia accanimento giudiziario nei confronti di Fabrizio Corona perché quando uno sbaglia deve pagare ma quello che bisogna fare adesso è continuare ad assisterlo per i suoi gravi problemi di salute“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Di parere totalmente contrario invece è Rita Dalla Chiesa che difende Fabrizio Corona. “Nei suoi confronti – dice Rita Dalla Chiesa – c’è accanimento. Che lui sia andato contro le regole è vero ma è impossibile non notare che in questi gesti ci sia tutta la sua disperazione. Colpirsi con una penna biro è terribile, è peggio che tagliarsi con un coltello perché significa non farcela più”.

Lui è vittima di se stesso, del suo esibizionismo – continua – lui è quello che ha fatto il lavoro sporco ma poi tutti compriamo i giornali e andiamo a guardare sui siti web“.