Neonata in coma, la risposta è nelle analisi: positiva a metadone e cocaina

La bimba di 40 giorni è stata trasferita d’urgenza nell’ospedale di Pisa. La madre è indagata dalla Procura di Lucca.

ospedale
Ospedale (Getty Images)

Una tragedia ha colpito Lucca, dove una neonata di appena 6 settimane è andata in coma per arresto respiratorio. Secondo quanto riporta il Corriere Fiorentino, la bimba è arrivata al pronto soccorso con i genitori lo scorso giovedì 11 marzo. Erano circa le 23.30 quando il personale sanitario ha deciso di trasferirla all’ospedale di Lucca. Tuttavia, a causa della gravità delle sue condizioni di salute, la neonata è stata ricoverata nell’ospedale di Pisa; un trasferimento che è stato necessario dopo la rilevante confessione da parte dei genitori. I controlli delle urine effettuate dei medici della struttura sono chiari: la piccola paziente risulta positiva a metadone e cocaina.

LEGGI ANCHE >>> Giovane trovato morto in casa: il motivo è misterioso

La dichiarazione dei genitori: al via le indagini

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Malore in casa: muore giovane madre incinta del quarto figlio

La giovane coppia lucchese ha riferito al personale medico che la bimba era stata ritrovata nel suo lettino in preda a un’importante crisi respiratoria. L’arresto respiratorio ha trovato risposta nelle analisi delle urine, i cui dati elevati hanno subito rivelato un tasso di metadone pari a 1.644 ng/ml e di cocaina pari a 74 ng/ml (in entrambi i casi si risulta positivi quando il dato è superiore a 100). Una notizia davvero rilevante per le ricerche degli agenti del comune Toscano. Difatti, intubata, la neonata non aveva mostrato alcun segno di eventi traumatici tali da giustificare il suo stato di profonda incoscienza. Il caso è stato immediatamente affidato alla squadra mobile della Questura di Lucca.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Rovigo figlio ammazza a martellate padre
Ambulanza (Foto di Alexander Heeb da Pixabay)

I media riferiscono che la piccola ha ripreso a respirare autonomamente e sarà preso sottoposta a ulteriori esami per accertamenti sulla sua salute neurocognitiva. La madre è attualmente indagata dalla Procura locale.

Fonte Corriere Fiorentino