Omicidio davanti ad una scuola: padre ucciso sotto gli occhi della figlia

Nei giorni scorsi, un uomo di 56 anni è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco davanti ad una scuola sotto gli occhi della figlia di soli 7 anni.

Olanda padre ucciso scuola figlia
(Diego Fabian Parra Pabon – Pixabay)

Un uomo di 56 anni è stato assassinato a colpi d’arma da fuoco davanti alla scuola del figlia dove era andata a prenderla dopo le lezioni. L’omicidio si è consumato lo scorso 4 marzo ad Amsterdam, in Olanda. L’uomo, noto tifoso dell’Ajax, sarebbe stato raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco sotto gli occhi della figlia di 7 anni e di diversi presenti. Sul posto sono arrivati i paramedici che non hanno potuto far nulla per la vittima e gli agenti della polizia olandese che hanno avviato le indagini per rintracciare l’assassino, fuggito subito dopo il delitto.

Leggi anche —> “Non può parcheggiare qui”: poliziotta strangolata da un autista

Olanda, orrore davanti ad una scuola: padre 56enne ucciso sotto gli occhi della figlia

Polizia Olandese
(Getty Images)

Leggi anche —> Ucciso lo scorso gennaio, lo ritrovano sottoterra

Lo scorso 4 marzo, un uomo è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco ad Amsterdam in Olanda. La vittima è Martin van de Pol, 56enne appartenente al gruppo degli ultras dell’Ajax F-Side. Stando a quanto ricostruito dalla polizia, come riporta la redazione del sito olandese Ad.nl, l’uomo era andato a riprendere la figlia di 7 anni da scuola, quando un killer si sarebbe avvicinato esplodendo alcuni colpi di pistola. Il 56enne si è accasciato a terra sotto gli occhi attoniti della figlia e dei presenti e a nulla solo valsi i tentativi di soccorso dei paramedici giunti sul posto.

In pochi minuti, oltre ai soccorsi, sono arrivati sul luogo del crimine anche gli agenti della polizia olandese che hanno avviato le indagini per ricostruire i contorni della vicenda e rintracciare l’assassino, datosi alla fuga. Secondo i riscontri delle autorità, riporta Ad.nl, pare che il killer si era messo sulle tracce del 56enne e si era recato presso la scuola anche il giorno prima dell’omicidio.

Non è chiaro se il delitto possa essere collegato al passato della vittima, circostanza su cui indagano gli inquirenti. Martin van de Pol, riferisce Ad.nl, era stato condannato a 15 anni di reclusione perché ritenuto coinvolto in un quadruplo omicidio, avvenuto nel 2000 in un club.  Scontata la pena, l’uomo avrebbe continuato a far parte del gruppo ultrà dell’Ajax rimanendo coinvolto in altri crimini.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Messina bimbo due anni muore problema gastrointestinale
(Jimmy R – Adobe Stock)

Ieri pomeriggio si sono celebrati i funerali di de Pol, ai quali hanno preso parte numerosi sostenitori del club olandese che hanno accompagnato il feretro con il rombo del motore di alcune moto e con una fiaccolata.