La Vita in Diretta, Fabrizio Corona interrompe lo sciopero della sete

L’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona rimane ricoverato all’ospedale psichiatrico Niguarda di Milano ma oggi ha finalmente interrotto lo sciopero della sete dopo che i medici, preoccupati, lo hanno trovato debilitato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Durante la puntata de “La Vita in Diretta“, condotta da Alberto Matano, si torna a parlare dell’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona che si trova ancora ricoverato all’ospedale Niguarda affetto da una grave forma di disturbo bipolare dopo che ha ricevuto la notizia della revoca degli arresti domiciliari.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Oggi è un altro giorno, Muriel: “Quando il prof di italiano mi disse hai la pancia”

Fabrizio Corona, quali sono le sue condizioni di salute

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Oggi è un altro giorno, Gaudiano: “Il mio dolore è stato fortissimo”

Fabrizio Corona ha interrotto lo sciopero della sete ma continua imperterrito quello della fame. Le condizioni di salute dell’ex re dei paparazzi preoccupa molto le persone che lavorano nel mondo dello spettacolo e anche gli ospiti in studio.

Non si capisce perché – dice un ospite di Alberto Matano in studio – revocare i domiciliari proprio nel momento in cui Fabrizio Corona stava peggio. Lui con l’autolesionismo ha attirato l’attenzione di tutti e ha fatto bene“.

A questo punto replica sicura la criminologa Roberta Bruzzone: “La sua è una diagnosi psichiatrica serissima e molto grave. Purtroppo è una patologia dalla quale non si può guarire. Se si chiamasse Mario Rossi oggi non ne parleremmo. Il rischio di suicidio è sicuramente serio e la madre Gabriella ha ragione ad aver paura“.

Questo tipo di soggetto – continua la criminologa – non gestisce l’angoscia e la frustrazione e con questa diagnosi il carcere non è il posto giusto. Ma non lo è nemmeno la detenzione domiciliare. Dal punto di vista psichiatrico è come se lui avesse un tumore in fase terminale“.

Anna Falchi, amica di Fabrizio Corona interviene in sua difesa: “Io lo conosco da molti anni e con me è stato sempre molto professionale. Io sono preoccupata per lui e quello che sta facendo è un percorso autolesionistico molto grave“.

Alberto Matano spiega poi che questo caso sta facendo molto discutere e racconta che in difesa di Corona è intervenuto anche Adriano Celentano che gli ha scritto una lettera accorata. “Il dolore di tua madre – scrive Celentano – è grande come quello di tuo figlio. Solo tu puoi aggiustare il sentiero della tua vita“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Chiaramente quando si parla di Fabrizio Corona non tutti sono d’accordo e un ospite in studio di Alberto Matano, sarcastico, replica: “I consiglieri regionali non vanno a trovare solo Corona in ospedale ma fanno questo anche per tanti altri. Volevo tranquillizzare tutti, non esistono cittadini di serie A o di serie B ma ci stiamo occupando di lui perché è bravo a utilizzare i media.