Il sesso non è un dovere coniugale, una donna chiede condanna alla Corte Europea – VIDEO

Si rifiuta di avere rapporti sessuali con il marito, nel 2019 il divorzio ed il successivo addebito. La donna arriva alla Corte dei diritti umani. 

Una donna ha presentato un ricorso contro la Francia dinanzi alla Corte europea per i diritti umani osservando questa motivazione “Il matrimonio non è e non deve essere una servitù sessuale”. 

Ingerenza nella vita privata e violenza dell’integrità fisica sono stati i presupposti del ricorso dopo che un tribunale francese le ha ordinato il dovere coniugale. Quanto accaduto lo hanno riferito due associazioni che l’assistono e sostengono legalmente e civilmente.

LEGGI ANCHE —-> La Procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per Matteo Salvini

Il sesso non è una condizione obbligatoria nel matrimonio

coppia
Coppia (Foto di StockSnap da Pixabay)

LEGGI ANCHE —> Bollettino del 20 marzo: i dati della pandemia di oggi in Italia

La Corte d’Appello di Versailles, nel 2019, ha multato la donna in questione perché si rifiutava di avere rapporti sessuali con il marito.

Per questo motivo i giudici si pronunciarono con una sentenza di divorzio a carico della donna, “confermati dall’ammissione della moglie, costituiscono una violazione grave e ripetuta dei doveri e obblighi del matrimonio, che rendono intollerabile continuare la vita in comune”. La stessa decisione della Corte d’Appello venne avvallata anche dalla Cassazione.

Le associazioni che assistono la donna sono, la Fondazione delle donne e il Collettivo femminista contro lo stupro, condannano la giustizia francese per aver imposto il dovere coniugale negando il diritto delle donne di essere consenzienti o meno nei rapporto sessuali. 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

coppia mano nella mano
coppia (Free Photos – Pixabay)

Le associazioni inoltre rammentano che spesso le donne sono vittima di violenza in ambienti familiari felici e che spesso l’atto sessuale è un tramite per l’uomo di imporre la sua autorità su un altro essere umano.