Foto assurde: 6500 persone riunite per Carnevale – VIDEO

Domenica (21 marzo), mega assembramento senza mascherina per le strade di Marsiglia per una festa di Carnevale non autorizzata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manon Quenehen (@l_actu_de_manon)

Questa domenica (21 marzo) circa 6.500 persone hanno sfidato le rigide restrizioni dettate dall’emergenza coronavirus e sono scese per le strade di Marsiglia per festeggiare in massa il Carnevale. La maggior parte dei partecipanti sono ragazzi e giovanissimi, quasi tutti privi di mascherina e dispositivi di sicurezza. Travestiti da girasole, stregoni o gorilla, i festaioli hanno deciso di trasgredire le misure di prevenzione anti-Covid-19 per organizzare una festa illegale, etichettata come “totalmente irresponsabile” nel rapporto ufficiale dalla gendarmeria locale.

LEGGI ANCHE >>> La piccola Nabody non ce l’ha fatta: l’arresto cardiorespiratorio

“I giovani sono stufi delle restrizioni”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Tragedia in stazione: neonata morta investita da un treno

I video diffusi sui social networks mostrano immagini assurde: nel mega assembramento i marsigliesi risultano accalcati, spogli di mascherine e non curanti dell’osservanza della distanza sociale imposta dalle autorità. “I giovani sono stufi di essere confinati. Non ci sono anziani fragili, ci sono solo giovani.” , ha riferito Romain, 26 anni, uno dei festaioli che ha partecipato al raduno illegale di Carnevale che ha avuto luogo questa domenica nel centro della seconda città più grande della Francia.

“È un evento non autorizzato e che non riteniamo affatto responsabile soprattutto perché le norme di sicurezza non sono state rispettate. Abbiamo effettuato controlli intorno al corteo, soprattutto riguardo alle mascherine: i trasgressori saranno multati” , ha dichiarato la Questura di Marsiglia. La dichiarazione ufficiale stima oltre 6500 partecipanti all’organizzazione illecita.

I festeggiamenti erano infatti già saltati l’anno scorso a causa del lockdown. Secondo quanto riporta Le monde, il corteo è partito nella piazza storica di Place Jean-Jaurès, nota anche come La Plaine. Scontenti della cronicità della pandemia e delle soffocanti restrizioni, i residenti hanno deciso di celebrare il Carnevale tra liberi sorrisi, liberando all’aria aperta piume, paillettes e disparati costumi creativi e fantasiosi fatti a mano.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

L’intervento della polizia è stato necessario per porre fine al raduno abusivo: la folla si è dispersa intorno alle ore 18.30 lungo la zona di Canebière e del Porto Vecchio (Vieux Port).

Fonte Le Figaro