Fabrizio Corona, arriva la sentenza del tribunale. Parla l’avvocato: “Sono sconcertato”

Dopo 10 giorni di ricovero presso l’ospedale Niguarda di Milano, Fabrizio Corona torna in carcere: è questa la sentenza del tribunale di Sorveglianza

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Nessuna agevolazione per Fabrizio Corona, il quale terminerà di scontare la propria pena presso il carcere di Monza. Nonostante la ferma opposizione del suo legale e le condizioni critiche in cui versa l’ex paparazzo, il tribunale di Sorveglianza è stato lapidario: i comportamenti reiterati dall’uomo ne comportano l’immediata reclusione.

Solo 10 giorni fa, Fabrizio aveva commesso un gesto estremo per tentare di guadagnarsi le attenzioni del giudice. Dopo essersi tagliato le vene, era stato ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale Niguarda di Milano, dove aveva anche iniziato uno sciopero della fame e della sete. Le sue azioni, tuttavia, non hanno sortito l’effetto sperato: proprio questa notte, attorno alle 23, Corona è stato traferito a Monza.

LEGGI ANCHE —> Fabrizio Corona, novità sconvolgenti sul fotografo: “Come un cannibale, cosa ha fatto alle sue braccia”

Fabrizio Corona torna in carcere: le parole dell’avvocato Ivano Chiesa

Fabrizio Corona carcere
Fabrizio Corona (Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Fabrizio Corona, Celentano gli scrive ancora: “Se muori adesso..”

Sono sconcertato, non capisco più lo Stato in cui vivo“: con queste parole, il legale Ivano Chiesa ha commentato i provvedimenti presi dal tribunale di Sorveglianza nei confronti del suo assistito. “Non ho mai visto le dimissioni da un ospedale con trasferimento in carcere alle 23“, ha detto l’avvocato, non mancando di fornire delle delucidazioni in merito alle condizioni di Corona. Il fotografo, ancora sotto choc, starebbe proseguendo lo sciopero della fame e della sete.

Il giudice, valutato il quadro clinico dell’ex paparazzo, avrebbe optato per il trasferimento presso il carcere di Monza. La struttura, infatti, fornisce ai detenuti assistenza anche a fronte di problemi psichiatrici.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Mi chiedo dove è finita l’umanità in questo Paese“, ha continuato Ivano Chiesa, spiazzato dal provvedimento del tribunale. Corona, che sarebbe malato e sedato attraverso psicofarmaci, dovrà rimanere in carcere fino al 2024.