Ragazzo accusato di omicidio ed abusi: la vittima una bambina di 6 anni

Un 14enne è stato accusato di omicidio e abusi sessuali su una bambina di soli 6 anni: in Tribunale il giovane era sotto shock.

Usa 14enne accusato omicidio abusi bambina
(Daniel Bone – Pixabay)

Accuse pesantissime quelle mosse ad un ragazzo di 14 anni, le cui generalità non sono state divulgate per la delicatezza del caso. L’adolescente, comparso dinnanzi al Tribunale, risulta imputato di violenza su minore e di omicidio a seguito della morte di una bimba di soli 6 anni, Grace Ross.

Leggi anche —> Fa bere la benzina al figlio di 8 anni e gli dà fuoco: il motivo è scioccante

Usa, 14enne accusato di omicidio e abusi su minore: la vittima una bambina di 6 anni

Uccide la figlia del compagno
(Merry Christmas_ Pixabay)

Leggi anche —> Ragazzo ingaggia un amico per uccidere il padre: l’assurdo movente dietro l’omicidio

Nell’aula di Tribunale, in cui lunedì sono state lette le accuse nei confronti del 14enne, sarebbe calato il gelo dopo che il giudice avrebbe elencato i crimini presumibilmente compiuti dal giovane. Abuso sessuale su minore ed omicidio ai danni di una bambina di soli 6 anni, Grace Ross, avvenuto lo scorso 12 marzo a South Bend, nella contea di St. Joseph nello Stato dell’Indiana (Usa).

La vittima, la cui famiglia era in aula il giorno della prima udienza, è rimasta sconvolta nell’ascolto. Il ragazzo, invece, riportano i media locali e la redazione di 16 News Now, pare non fosse cosciente di quello che stesse accadendo. Sembra, infatti, che il 14enne non abbia inteso le accuse che sono state formalizzate a suo carico. Il ragazzo avrebbe espressamente riferito al giudice di  non aver “capito molto di quello che sta succedendo“. Una risposta giunta proprio all’esito della domanda da parte del magistrato che gli ha chiesto se avesse compreso quanto gli era stato appena letto. In particolare, il giudice ha chiesto all’adolescente quale parte non avesse capito e lui ha risposto: “La parte delle molestie su minori“. A prendere parte all’udienza anche i famigliari del 14enne che hanno lasciato l’aula senza rilasciare alcuna dichiarazione.

L’avvocato del ragazzo ha avanzato una mozione, affinché non venga attivato alcun altro procedimento a carico del suo assistito se prima non si conosceranno gli esiti di indagini più approfondite sulle prove sino ad ora raccolte. Il sostituto procuratore capo, Chris Fronk, sul punto non si è espresso.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Australia stermina la famiglia ragazzo assolto
(Getty Images)

Il giudice ha affermato che tutto ciò che emerso nell’udienza di lunedì sarà da lui raccolto ed attentamente valutato prima della prossima presenza in Tribunale fissata il 19 aprile.