Morgan alle strette: “Stalking e minacce”, la Procura di Monza apre l’indagine

La procura di Monza apre l’indagine su Morgan, l’accusa sembra riferirsi ad un evento passato legato ad una relazione con una donna

morgan indagine
Il cantante Morgan (Getty Images)

Dopo anni Morgan è di nuovo alle strette e se prima era il gossip a parlare di lui, adesso la questione si fa più seria e la Procura di Monza apre un’indagine riguardo ad un fatto di alcuni mesi fa. Si tratta di una relazione passata con una donna che ha accusato più volte il cantante di essere stata minacciata, gli eventi rimandano al periodo tra aprile e dicembre 2020. Si chiede nei confronti dell’artista il rinvio a giudizio con accuse di stalking e diffamazione.

LEGGI ANCHE>>>Morgan oscura l’esibizione di Bugo a Sanremo e sorprende il pubblico – VIDEO

Le accuse contro Morgan: di cosa tratta l’indagine?

morgan indagine
(Getty Images)

LEGGI ANCHE>>>Amadeus. Dopo lo scontro con Morgan, l’accusa di importante personaggio

Se per Morgan le parole usate nei confronti della donna rimandano alla poesia, per gli inquirenti non è così. Secondo quanto riporta l’indagine, il cantante avrebbe tenuto un comportamento molesto nei confronti di una trentaduenne sua collega, chiamate continue, messaggi, tentativi di prendere contatti con la donna, alla quale era legato da una relazione datata, è questo quello che dicono i suoi avvocati. Secondo i pm, l’artista avrebbe anche minacciato la sua ex di diffondere un suo video personale ed inoltre la avrebbe diffamata attraverso insinuazioni volgari, riprese nella chat di un gruppo WhatsApp. Addirittura una volta pur di avere una comunicazione con lei ha finto di essere un rapper-cantante italiano interessato a una collaborazione artistica.

Gli avvocati

La donna dal canto suo per il momento non ha voluto lasciare nessuna dichiarazione, ma sono gli avvocati di Morgan a parlare: “Si tratta di due persone legate da un rapporto di conoscenza decennale, e da un forte legame affettivo, durante il quale si frequentavano alla luce del sole”. Affermano gli avvocati Rossella Gallo e Leonardo Cammarata e poi continuano: “Nei suoi confronti non è stata adottato alcun provvedimento, perché non ci sono profili di pericolosità, valuteremo la strategia difensiva in vista dell’udienza di maggio”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Saranno i giudici a decidere la sorte del cantante che di poetico a quanto pare non ha proprio nulla.