Guenda Goria si lascia andare: “Vi dirò tutta la verità”

Guenda Goria in un’intervista per Askanews rivela tutta la verità sulla sua vita in Egitto, dopo gli insulti decide di farsi avanti

Guenda Goria
Guenda Goria (Getty Images)

Da quando il Grande Fratello Vip è terminato, i concorrenti sono al centro del mirino per qualsiasi cosa facciano. Su Twitter non mancano polemiche, commenti e critiche da parte del web che segue assiduamente alcuni di loro. Tra questi c’è Guenda Goria, che dopo avere avuto dei problemi con Tommaso Zorzi che l’ha messa nella lista delle persone false insieme a sua madre e a Giulia Salemi, è volata in Egitto. Non sappiamo con esattezza il motivo della sua partenza, ma anche in questo caso il suo viaggio ha scatenato un polverone senza precedenti.

LEGGI ANCHE>>>Guenda Goria e la sofferenza atroce: “Vi spiego la mia malattia”

Guenda Goria si difende: “Non mi devo giustificare”

LEGGI ANCHE>>>Guendalina Tavassi dice addio al marito Umberto D’Aponte

Guenda Goria da qualche giorno si trova in Egitto e precisamente a Sharm El Sheikh, ma vista la situazione Covid e la difficoltà degli spostamenti il web si è fatto qualche domanda scatenando una discussione bollente in rete. A queste critiche la donna ha risposto: “Se sono qui è perché ho delle motivazioni professionali e anche private. Non devo giustificare niente a nessuno – ha affermato ai microfoni di Askanews Sono qui con un sacco di persone italiane, io sono in un villaggio di proprietà italiana”. E poi continua: “Ci sono tanti italiani che hanno investito in attività e ristoranti. Inutile continuare con il ‘non si può viaggiare”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Nel corso dell’intervista ha poi spiegato come ci si può spostare da un posto ad un altro anche in presenza del Covid, con il quale dovremmo convivere per un po’. Viaggiare adesso è sicuro ecco cosa bisogna fare: il primo tampone in Italia alla partenza, il secondo durante la permanenza nel paese di riferimento ed infine, l’ultimo quando si vuole tornare in Italia.