Sparatoria in un edificio: uccise quattro persone tra cui un bambino

Un uomo armato ha aperto il fuoco in un edificio uccidendo quattro persone, tra cui un bambino, e ferendo un agente di polizia intervenuto sul posto.

Usa sparatoria edificio morti bambino
La polizia sul luogo della sparatoria ad Orange, Usa (Getty Images)

Quattro persone, tra cui un bambino, sono state assassinate nel pomeriggio di ieri in una sparatoria avvenuta ad Orange, in California (Usa). Secondo quanto riferito dalle autorità locali, un uomo sarebbe entrato in un edificio ed avrebbe aperto il fuoco assassinando le vittime. Sul posto è arrivata la polizia che ha cercato di bloccare l’uomo, il quale ha sparato contro gli agenti ferendone uno. Nella successiva sparatoria è rimasto ferito anche il responsabile che è strato trasportato in ospedale insieme all’agente ferito.

Leggi anche —> Duplice sparatoria a Virginia Beach: 2 morti e almeno 8 feriti – FOTO

Usa, sparatoria in un edificio: uccise quattro persone tra cui un bambino

Polizia Usa
La polizia sul luogo della sparatoria ad Orange, Usa (Getty Images)

Leggi anche —> Strage in Bangladesh, la polizia spara ai manifestanti: 4 morti

Choc ad Orange, in California, dove la scorsa notte un uomo ha ucciso a colpi d’arma da fuoco quattro persone, tra cui un bambino, e ferito gravemente un agente di polizia. L’assassino, riporta la redazione dell’emittente locale Knbc, sarebbe entrato in un edificio sulla West Lincoln Avenue nel pomeriggio di ieri. Qui avrebbe aperto il fuoco ferendo a morte le quattro vittime.

Dopo la segnalazione della sparatoria, sul posto si sono precipitate numerose pattuglie della polizia. L’uomo alla vista degli agenti ha aperto nuovamente il fuoco colpendo un poliziotto. Nel conflitto a fuoco è rimasto ferito anche il killer. L’agente ferito e quest’ultimo sono stati trasportati in ospedale. Adesso gli investigatori stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti ed accertare le motivazioni che abbiano spinto il responsabile a compiere un simile crimine.

Quanto accaduto ha lasciato sotto choc l’intera comunità ed il governatore Gavin Newsom su Twitter ha rivolto un pensiero alle vittime della sparatoria definita “orribile e straziante“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Quella verificatasi ieri, mercoledì 31 marzo, è la terza sparatoria con vittime che si verifica negli Stati Uniti in poco più di due settimane. Lo scorso 16 marzo, un uomo aveva assassinato 8 persone in diversi centri benessere di Atlanta, mentre il 22 marzo dieci persone erano state uccise in un supermercato a Boulder.