Cede la balaustra, 40enne muore dopo essere caduto dal ponte sulla Martesana a Milano

Il cedimento della balaustra del ponte sulla Martesana a Milano ha provocato la morte di un uomo di 40 anni

AstraZeneca trombosi
Ambulanza (Getty Images)

Non ce l’ha fatta Andrea Elifani, l’uomo che ieri è precipitato dal ponte sul naviglio della Martesana a Milano dopo che la balaustra sulla quale si era appoggiata ha ceduto. Sul posto sono immediatamente arrivate due ambulanze. Il 40enne è comunque deceduto, a causa delle gravi lesioni riportate, poco dopo il suo arrivo all’ospedale Niguarda. Le sue condizioni, apparse immediatamente gravissime, hanno purtroppo impedito ai medici di riuscire a salvargli la vita. Secondo le prime ricostruzioni Elifani si è semplicemente appoggiato sulla balaustra che sfortunatamente non ha retto e gli ha fatto fare un volo di circa tre metri. Nella caduta ha sbattuto la testa riportando così delle profonde ferite che gli sono risultate fatali. Immediatamente sono scattate le indagini per appurare l’esatta dinamica dei fatti. Sarà infatti compito delle forze dell’ordine capire se la balaustra ha semplicemente ceduto oppure se l’ha fatto sotto il peso di una pressione esercitata dal 40enne.

LEGGI ANCHE -> Uomo di 45 anni accoltellato nella notte, confessa una minorenne

Il terribile incidente sul Ponte della Martesana a Milano

ambulanza
Ambulanza (Getty Images)

LEGGI ANCHE -> Lite per eredità culmina in tragedia: ragazza accoltella e uccide un parente

Il ponte della Martesana, che i milanesi conoscono come “El pont de pan fiss“, si trova su una chiusa sotto via Melchiorre Gioia al termine del centro direzionale. Sono in tante le persone che ogni giorno passano da là, molte anche le famiglie. Non è insolito infatti sporgersi per guardare la chiusa dell’acqua che termina sotto la strada. Insieme al 40enne è caduto anche un amico, suo coetaneo, che era con lui. Per fortuna per quest’ultimo però le ferite riportate sono state di lieve entità. A quanto pare Elifani ha subito maggiori danni perché non è riuscito a proteggersi con le mani una volta che la balaustra ha ceduto. Dalle prime indagini ancora in corso da parte degli investigatori sembrerebbe che la delimitazione della passatoia che conduce ad una delle scale fosse arrugginita.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Maddalena Urbani nuova pista
Carabinieri (pixabay)

È ancora presto però per tirare le somme, occorre infatti capire se al di là dell’eventuale pericolosità della balaustra non sia stata anche fatale una pressione esercitata dal 40enne. Non si esclude che, forse per gioco, ne avrebbe compromesso la stabilità.